Sport

Calciomercato Juventus, doppio colpo da sogno: Aguero più Vucinic

I nomi caldi in questo momento sono due, quello dell'argentino e del montenegrino. Pronti i riscatti di Matri, Quagliarella, Pepe e Motta. Ma potrebbe tornare d'attualità "Pepito" Rossi

Il piano è chiaro, il doppio colpo Juve più realizzabile al momento è Aguero più Vucinic. Antonio Conte ha da tempo dato la sua approvazione alla pazza idea e ora bisogna riuscire a concretizzarla. Decisiva sarà l'abilità dell'amministratore delegato Beppe Marotta e del suo braccio destro, Fabio Paratici, nel far sì che tutte le tessere del puzzle si compongano nella maniera corretta.

Non sarà facile. Perchè Aguero costa tanto e e ha varie offerte, e perché per Mirko la Roma vuole cash. L'arrivo quasi certo di Neymar al Real Madrid ha fatto sì che le merengues allentassero la presa su Aguero. Di conseguenza, l'Atletico Madrid si è detto disposto a negoziare fino ai primi di luglio il prezzo del Kun, mossa questa che autorizza i dirigenti juventini a sperare in uno sconto rispetto alla clausola rescissoria fissata a 45 milioni.

Vucinic è stuzzicato dalla nuova Juve di Conte, dove potrebbe giocare sia sugli esterni sia come prima o seconda punta. Preferisce infatti il trasferimento a Torino piuttosto che in Inghilterra. Adesso viene però la parte complicata, perché la Juve intenderebbe arrivare agli obiettivi inserendo contropartite tecniche oltre che contanti. Felipe Melo, Iaquinta, Amauri, Sissoko sono in vendita (come Grygera, Grosso, Motta, Manninger, buoni per altre operazioni), la loro cessione consentirebbe di alleggerire il monte ingaggi e di ridurre l'apporto di cash negli acquisti. Ma, per un motivo o per l'altro, al momento i loro nomi non sembrano allettare più di tanto gli acquirenti.

La tabella di marcia sarà questa. Intanto la prossima settimana ci sarà un nuovo contatto con gli agenti di Aguero, via telefono o diretto visto che sono attesi in Italia. Parallelamente continuerà l'opera di convincimento della Roma per Vucinic. Attenzione però alla pista Giuseppe Rossi, che potrebbe tornare prepotentemente d'attualità se Sanchez firmerà davvero a breve per il Barcellona. Sullo sfondo resta anche Higuain, mentre un vecchio pallino dei bianconeri, Gilardino, ha avanzato dubbi sulla sua permanenza a Firenze. A giorni, poi, sarà riempita la casella del terzino destro con la firma dello svizzero Lichtsteiner e poi resta sempre in piedi la questione centrocampista. Lo sguardo bianconero è rivolto sempre al Real Madrid per Lass Diarra e al Porto per Fernando (in entrambi i casi potrebbe verificarsi uno scambio con Felipe Melo).

Il mercato entra nel vivo proprio in questa fine giugno. Le scadenze nei prossimi sette giorni sono molteplici. Innanzitutto la Juve riscatterà Matri, Quagliarella, Pepe e Motta. Poi giovedì il Cda straordinario varerà l'aumento di capitale (si parla di 120 milioni di euro) e il piano industriale quadriennale, mentre venerdì sarà il giorno delle comproprietà, con Palladino che potrebbe restare alla corte di Conte.

Fonte: Ansa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Juventus, doppio colpo da sogno: Aguero più Vucinic

TorinoToday è in caricamento