Venerdì, 22 Ottobre 2021
Calcio Vallette / Corso Gaetano Scirea, 50

Juventus-Milan 1-1: gol di Morata e Rebic. Record negativo per la squadra di Allegri

Gli highlights della partita

La partita Juventus-Milan, valida per la quarta giornata di Serie A 2021-22, è terminata con il risultato di 1-1: gol di Morata al 4', pareggio di Rebic al 76'.

Ancora rimandato l'appuntamento con la prima vittoria in campionato per la Juve, che vede sempre più lontana la parte alta della classifica guidata da Milan e Inter a 10, otto punti in più dei bianconeri ora al terzultimo posto. Era da sessant'anni esatti (dalla stagione 1961-62) che la Juve non otteneva neanche una vittoria nelle prime quattro giornate di campionato. 

Sintesi primo tempo

Il Milan parte subito a mille e Tonali fa venire un brivido al 3' con un tiro deviato in corner da Chiellini. Dalla bandierina nasce il gol della Juve: Theo Hernandez di testa appoggia corto per Kessiè, Dybala ruba palla e lancia Morata, che si invola in contropiede solitario e davanti a Maignan si inventa un tocco sotto che scavalca il portiere e si infila in rete.

A questo punto la Juve acquisisce fiducia, forse troppa, perché non riesce a trovare con Morata e Dybala il colpo del 2-0, evitato da due interventi di Maignan. Dietro la Juve si difende bassa e rischia poco, a parte qualche palla alta in area per sorprendere Szczesny. Poco dopo la mezz'ora di gioco Rabiot è protagonista di un altro contropiede bianconero avviato da Bentancur, ma Tomori di mestiere recupera sul francese e il Milan si salva.

Al 35' Pioli perde Kjaer per un problema muscolare e al suo posto deve inserire Kalulu, e il primo tempo si conclude senza molto altro da segnalare.

Cronaca secondo tempo

A inizio ripresa la Juve sfiora ancora il raddoppio con Rabiot, che al volo non sfrutta a dovere il lancio perfetto di Bonucci. Poi i ritmi si abbassano e la partita si innervosisce, anche a causa di un arbitraggio che lascia un po' troppo correre i contatti ruvidi. E così al 65' si accende una rissa per una palla non buttata fuori dal Milan con Morata a terra, e l'azione dopo Dybala va a scontrarsi con Tonali: Doveri ammonisce entrambi.

Allegri toglie Morata e Cuadrado per Kean e Chiesa, mentre Bonucci e Rebic danno vita a un altro momento di nervosismo in campo. Alla mezz'ora Rabiot si rifugia in angolo dopo un salvataggio di Kalulu. Dalla bandierina va Tonali che trova la testa di Tonali più in alto di tutti, l'impatto con la palla è perfetto ed è ll gol dell'1-1.

Allegri tenta la carta Kulusevski al posto di Dybala, ma i bianconeri accusano il colpo del pareggio subito a livello mentale. All'80' Kean prova a fare tutto da solo, ma prima del tiro viene fermato per un controllo con il braccio.

Nel finale la Juve si schiaccia in difesa e soffre un Milan galvanizzato, mentre Allegri si sgola per sistemare i suoi giocatori. All'86' su calcio d'angolo Rabiot prova la sponda di testa, ma il tiro di prima di Kean è impreciso e va sul fondo. E pochi secondi dopo il Milan sfiora il gol del vantaggio, ma Szczesny è miracoloso nel deviare sopra la traversa il tiro ravvicinato di Kalulu.

Al 90' su un calcio di punizione per la Juve dalla trequarti inizia un altro diverbio tra Locatelli e Brahim Diaz, ma un minuto dopo è ancora sofferenza per un tiro di Florenzi ribattuto da Chiellini. Alla fine il pareggio non si sblocca e la Juve guadagna un punticino che serve poco in classifica, ma forse qualcosa al morale dei calciatori bianconeri. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus-Milan 1-1: gol di Morata e Rebic. Record negativo per la squadra di Allegri

TorinoToday è in caricamento