rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Calcio

Roma-Juventus 3-4: Tre gol in otto minuti per ribaltare Mourinho. E Szczęsny para il rigore del possibile pareggio

Gli highlights della partita

Partita clamorosa e pirotecnica, quella di questa sera, domenica 9 gennaio 2022, la partita tra Roma e Juventus, valida per la 21ª giornata di Serie A 2021-22. Il risultato finale è di 3-4, dopo che i bianconeri erano stati sotto 3-1 e ribaltandola in otto minuti grazie alle reti di Locatelli, Kulusevski e De Sciglio, dopo il gol del primo pareggio nel primo tempo con Dybala. 

Sintesi primo tempo

Come ampiamente previsto già nelle ore precedenti il match, Allegri - anche se in panchina è andato Landucci, vista la squalifica del mister livornese - ha deciso di schierare la Juve con il collaudato 4-2-3-1 con Szczesny tra i pali; difesa composta da Cuadrado, De Ligt, Rugani e De Sciglio; in mediana Bentancur, Locatelli e McKennie. Davanti unica punta Kean, con Dybala e Chiesa liberi di agire. 

La gara è subito ricca di spunti e occasioni. La Roma trova il vantaggio al 10' grazie ad Abraham: corner di Veretout e Abraham prima sovrasta - e surclassa - Rugani e poi insacca di testa, trafiggendo Szczesny.

La Juve incassa il colpo e rischia di subire anche la seconda rete. 

Ma Dybala non ci sta e al 19', servito da Chiesa, con un gran tiro di sinistro a giro supera Rui Patricio e pareggia: 1-1.

Chiesa al 30' lascia il campo per un problema muscolare: al suo posto è entrato Kulusevski. 

Cuadrado, ammonito, salterà il prossimo match: era diffidato. 

Cronaca secondo tempo

Pronti via e la Roma passa: al 48' Mkhitaryan trova il vantaggio. Assist di Pellegrini per l'attaccante giallorosso, palla deviata da De Sciglio, che spiazza Szczesny: 2-1.

Il 3-1 arriva pochi minuti dopo grazie ad una punizione di Pellegrini che si insacca di poco sotto il sette. È il 53'.

Al 63' Kean e Bentancur escono ed entrano, al loro posto, Morata e Arthur. 

La Juve prova a reagire e trova il 3-2 al 70' con Locatelli di testa - con difesa della Roma ferma - su assist di Morata. 

Finita qui? Assolutamente no. Perché Kulusevski al 73' fissa il punteggio sul 3-3: Cuadrado per Morata che stoppa e tira di prima intenzione, palla deviata che arriva all'ex Parma e segna il punto del pari.

La Juve è padrona assoluta del campo e De Sciglio, al 76' la ribalta. Smalling sbaglia, De Sciglio no: e di destro trafigge Rui Patricio.

All'80 De Ligt torna a giocare a volley e stoppa con le mani un tiro di Abraham: calcio di rigore e rosso, per doppia ammonizione.

Sul dischetto si presenta Pellegrini ma Szczesny lo ipnotizza ed evita il 4-4.

Nel frattempo, Dybala esce ed entra Chiellini. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma-Juventus 3-4: Tre gol in otto minuti per ribaltare Mourinho. E Szczęsny para il rigore del possibile pareggio

TorinoToday è in caricamento