rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Calcio

Promozione, Carmagnola sei magico: ora vincere il campionato non è utopia

Il primato nel girone C non è una sorpresa, ecco il fattore da dove è partita la rimonta

Gli invincibili. Il Csf Carmagnola è la capolista del girone C di Promozione. Lo è grazie alla vittoria nello scontro diretto di domenica 31 ottobre contro il Pancaliericastagnole, che le ha permesso di scavalcare proprio i granata (più che perfetti fin qui, ndr) e di stupire l'intera categoria piemontese. Una vittoria sonora, come testimoniano i sei gol fatti in trasferta, ma soprattutto che trova radici nelle prime sette giornate di campionato. Nelle prime sei giornate, quando i granata le vincevano tutte e davano la sensazione di essere una squadra praticamente imbattibile, il Csf ha tenuto sempre botta, continuando a rimanere a pochi punti di distanza dalla banda di Melchionda. 

In questo modo è riuscita ad approfittare del mezzo passo falso dei granata contro il Villarbasse, e a compiere il sorpasso domenica scorsa. Dietro questo passo importante per la classifica, oltreché per tutto l'ambiente della società torinese, c'è davvero tanto merito di Contieri. Ha saputo tenere sull'attenti un gruppo cosciente di essere forte, motivandolo giorno dopo giorno, fino a farlo esprimere al 100% delle sue capacità. L'età anagrafica della rosa ha aiutato molto in quel senso, in quanto - rispetto al Pancaliericastagnole - il Csf ha più esperienza dalla sua. Dopo 8 giornate vissute con i granata nel mirino, sono i biancoazzurri adesso che dovranno saper correre da soli. Questo sarà uno dei duelli più belli del calcio dilettantistico piemontese, che molto probabilmente andrà fino alla fine della stagione. Il Carignano sarà l'esame della maturità per i Contieri's boys, che dovranno ripetere la prestazione straordinaria di domenica. Una vittoria potrebbe dire tanto sulla credibilità del progetto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione, Carmagnola sei magico: ora vincere il campionato non è utopia

TorinoToday è in caricamento