Calcio

Juventus Women, addio al sogno Champions League: il Lione vince 3-1

Rimonta completata per le francesi, che annullano il 2-1 dell'andata

Dal primo pallone toccato nel turno di qualificazione all'ultimo di ieri sera, il cammino delle Juventus Women in Champions League è stato unico, emozionante e da applausi veri. Non sarà di certo la sconfitta di ieri sera contro il Lione per 3-1 a cancellare quanto di buono fatto in questi mesi. La rimonta subita dalle francesi, dopo il 2-1 dell'andata dei quarti di finale di Champions League, fa male, innegabile dirlo ed è la dimostrazione di tutto il buono fatto da questo gruppo, che fino all'ultimo ci ha creduto e ha sperato almeno nei supplementari. 

I due gol subiti nell'arco di 120 secondi sono forse il più grande rimpianto di tutta la competizione. Il gol di Hegerberg ha fatto male, ma quello di Malard due minuti più tardi ha letteralmente messo a terra le bianconere. Il gol di Macario, poi, arrivato al 73' ha sancito la vittoria e il passaggio alle semifinali del Lione. Il gol di Staskova nel finale ha dato qualche speranza, ma alla fine non ci sono state grandi occasioni per impensierire le padroni di casa. Lo spirito di questo gruppo, però, lo si trova proprio in quegli ultimi secondi, dove tutte hanno cercato di portare la squadra ai supplementari. Unite e sfacciate. Confusionarie ma con gran cuore. Non ci sono riuscite ma il futuro non può che essere roseo. Hanno appassionato tifosi di ogni genere e età al calcio femminile. Tifosi che hanno gioito e sofferto con loro a prescindere dalla propria squadra del cuore. Le Women hanno portato bambine e bambini allo stadio. Questa, per loro, è la più grande vittoria che la Champions League potesse offrire. Questa è la vittoria della Juventus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Juventus Women, addio al sogno Champions League: il Lione vince 3-1
TorinoToday è in caricamento