rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Calcio

Eccellenza, beffa Venaria: l'Oleggio agguanta il pari nel finale tra le polemiche

Un rigore assegnato nel recupero permette all'Oleggio di uscire da Venaria con un punto

Termina con un’autentica beffa la sfida dell’ottava giornata di Eccellenza tra Venaria Reale e Oleggio. I cervotti, andati avanti nella prima frazione con un eurogol di Pasquale, si vedono raggiungere sull’1-1 al 91’, quando l’arbitro concede un rigore agli orange, trasformato poi da Caporale. Per il Venaria non può che essere un rammarico: la squadra torinese ha condotto molto bene la partita, e avrebbe meritato anche i 3 punti. I padroni di casa passano avanti al 38’, quando Giovanni Pasquale fa partire un siluro di sinistro dal limite dell’area che toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali. Prima dell’intervallo il Venaria trova anche il raddoppio con Mameli, che finalizza uno bel fraseggio tra Parente e Palomba ma il guardalinee segnala un fuorigioco e annulla la rete. Nella ripresa il copione non cambia, il Venaria sta bene in campo e non concede spazi all’Oleggio. Nel finale, al primo minuto di recupero, arriva la doccia fredda per i cervotti. Dopo un batti e ribatti nel vertice dell’area del Venaria, Piotto cade a terra, la palla gli viene tirata addosso al suo braccio attaccato lungo il corpo e l’arbitro decide di fischiare il calcio di rigore. Caporale dal dischetto non sbaglia e firma così l’1-1 finale. Non bastano le polemiche e le proteste, il Venaria si deve accontentare di un punto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, beffa Venaria: l'Oleggio agguanta il pari nel finale tra le polemiche

TorinoToday è in caricamento