rotate-mobile
Calcio

Eccellenza A, il Borgaro passa a Venaria: Orofino la decide nel finale

Nei padroni di casa sono ben tre gli espulsi

Il Borgaro passa a Venaria grazie alla rete di Orofino al 40’ della ripresa. Una partita incredibile, specie se si considera che i cervotti sono rimasti in 8 a partire dal 70’, quando vengono espulsi in sequenza Mezzela per doppia ammonizione (ma senza aver mai ricevuto la prima), poi Pasquale e Vasario per proteste. 

Fin dalle prime battute il Venaria si dispone bene in campo: compatto, ordinato e con una buona pressione sui portatori di palla del Borgaro. I cervotti conducono le danze per gran parte del primo tempo nonostante non si segnalino pericoli particolari dalle parti dei due portieri. Al 38’ un tocco di mano nell’area del Borgaro consegna al Venaria un calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta Papagno, ma il suo destro si stampa sul palo. Occasione fallita che rischia clamorosamente di trasformarsi in beffa con il contropiede del Borgaro chiuso in extremis dai rientri di Pasquale e Campanella.

Nella ripresa il Venaria parte nuovamente molto bene. Al 2’ i padroni di casa recuperano palla sulla trequarti del Borgaro, Dosio appoggia per Piotto, il quale lascia partire un destro dal limite che termina di poco a lato. Al 7’ occasione per Dosio che scatta sul filo del fuorigioco, arriva a tu per tu con Aseglio, ma il suo tiro viene respinto dall'estremo difensore del Borgaro. Intorno alla mezz’ora il Venaria rimane in 10. L’arbitro prima estrae il giallo a Mameli e lo espelle per doppia ammonizione poi, dopo un confronto con gli assistenti, corregge la decisione dando il giallo a Mezzela e sventolando a lui il rosso per doppia ammonizione, nonostante che Mezzela non è stato ammonito prima. Le proteste successive hanno portato alle espulsioni di Pasquale e Vasario. In 11 contro 8 il Borgaro prende in mano il gioco ma clamorosamente è il Venaria ad avere due enormi occasioni per il vantaggio: la prima con il tiro dal limite di Parente che Aseglio toglie dall’angolino, e poi con la girata di Matees che si stampa sulla parte alta della traversa. L’inferiorità numerica però pesa e al 40’ il Borgaro trova il vantaggio con Orofino che trova un diagonale destro che bacia il palo e si insacca. Per il Borgaro la vittoria è vitale, in quanto accorcia in classifica e si trova a lottare per il secondo posto. Il Venaria non può che rimanere con l'amaro in bocca. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza A, il Borgaro passa a Venaria: Orofino la decide nel finale

TorinoToday è in caricamento