Sabato, 20 Luglio 2024
Calcio

Eccellenza, il Borgaro dice addio al sogno Serie D: il Giorgione vola in finale

Applausi a scena aperta per i gialloblù

Non è bastato un cuore grande come una casa al Borgaro, in finale ci va il Giorgione che passa per 3-2 in casa dei gialloblù. Ospiti in vantaggio al 10' del primo tempo con Bonaldi sugli sviluppi di una buona azione, mentre al 16' trovano anche il raddoppio grazie ad un gran tiro di Bevilacqua, che ammutolisce completamente la tribuna del Walter Righi. I primi 45' terminano sul punteggio 0-2 e con un espulso per parte: Orofino e Nicoletti.

Il secondo tempo vede il Borgaro rientrare con un altro spirito in campo. Al 32' della ripresa accorcia le distanze con Bianco, mentre al 36' addirittura il pareggio: ci pensa ancora Bianco, bravo ad approfittare di uno svarione difensivo rossostellato. Dopo qualche brivido finale per il tentativo di rimonta locale, nei minuti di recupero il Giorgione torna in vantaggio con Minato. Finisce 2-3! I rossostellati di mister Esposito accedono alla finalissima degli spareggi nazionali di Eccellenza e sfideranno il Montecchio. Al Borgaro vanno gli applausi più sinceri per la stagione trascorsa ai massimi livelli. 

L'orgoglio del Borgaro: "Semplicemente Grazie"

Sui social la dirigenza del Borgaro ha voluto dedicare un pensiero alla propria squadra. "E' terminata la stagione calcistica della nostra prima squadra. Per continuarla avremmo dovuto scalare una montagna (il Giorgione). Purtroppo non ci siamo riusciti. E’ però doveroso unire gli applausi e i complimenti sia al Giorgione per la loro superiorità che ai nostri ragazzi i quali hanno lottato sino al triplice fischio. Al 10’ del primo tempo subiamo una rete, passano sette minuti e il Giorgione raddoppia. Gli spalti ammutoliti, la dirigenza vedeva profilarsi una disfatta, in campo no.

Palla al centro e continuare a lottare il Borgaro Nobis può perdere ma non essere umiliato. Oltrepassare il muro dei veneti sembrava impossibile, ma al 32’ della ripresa Il “Bianco” che non ti aspetti ma che vorresti sempre vederlo così, con un perfetto colpo di testa da centro area mette la palla dove il portiere non può arrivare, passano 4’ e ancora lui ruba palla a centrocampo, 50 metri palla al piede e in area trafigge ancora una volta Costa. L’onore è salvo e per 18’ minuti siamo tornati a sperare, il Giorgione era in difficoltà. Il sogno non si è avverato. Tornando con i piedi a terra abbiamo avuto la conferma che con una giusta e mirata programmazione la prossima stagione saremmo lì a lottare per concretizzare il sogno. Un sincero e caloroso grazie a tutti i tifosi, appassionati, sportivi che ci hanno seguito".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, il Borgaro dice addio al sogno Serie D: il Giorgione vola in finale
TorinoToday è in caricamento