rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Calcio Sassi / Strada Basilica di Superga, 73

I tifosi granata tornano a gremire Superga in occasione della commemorazione del Grande Torino

73 anni dopo, immutato l'amore del popolo granata

Un fiume di tifosi per omaggiare e onorare il Grande Torino, a 73 anni esatti da quel maledetto mercoledì 4 maggio 1949. 

Migliaia di persone hanno stipato il sagrato della Basilica di Superga già dal primo pomeriggio odierno, mercoledì 4 maggio 2022, in attesa dell'arrivo della squadra e della società per la funzione religiosa celebrata da don Riccardo Robella, cappellano dei granata. 
Presenti il patron Urbano Cairo, il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, l'ex portiere Stefano Sorrentino, gli ex Claudio Sala e Angelo Cereser, il presidente della Regione, Alberto Cirio, la senatrice Licia Ronzulli, 

Il governatore Cirio: "Grande Torino patrimonio della piemontesità" 

Il governatore della Regione Piemonte, Alberto Cirio, assieme alla senatrice Licia Ronzulli, hanno deposto un omaggio floreale davanti alla lapide del Grande Torino. 

"Il Grande Torino era un patrimonio della piemontesità. Erano i più forti di tutti ma erano rispettosi degli avversari. Sono orgoglioso di dire che oggi, in occasione di questa commemorazione, tutti i piemontesi sono granata. È stato bello rivedere i tifosi a Superga dopo due anni. Anche questo è un segnale di ripartenza".

La "prima" di Lo Russo: "Ho appreso il senso di questa giornata da don Aldo Rabino"

Prima volta alla commemorazione al cimitero generale di Torino per il sindaco Stefano Lo Russo, visibilmente emozionato: "Una giornata granata a Torino in occasione del 73esimo anniversario della tragedia di Superga che cancellò una delle squadre di calcio più forti di tutti i tempi: il Grande Torino. Una squadra “grande” non solo sul campo, ma soprattuto nella vita perché interpreti di una stagione che vedeva in loro la voglia di ripartenza. Ho appreso il senso, la commossa partecipazione del 4 maggio, da Don Aldo Rabino, una persona al cui ricordo sarò sempre legato", ha affermato. 

E Lo Russo è anche salito al Colle nel pomeriggio. E stasera la Mole si colorerà di granata, come segno della partecipazione della città. "È la giornata in cui, Torino, celebra una squadra che rimarrà per sempre nella memoria e nei cuori di tutta la città", conclude il primo cittadino. 

E proprio oggi è stato sottoscritto un accordo con l'amministrazione comunale che permette al Circolo Soci Torino FC 1906 le opere di manutenzione, fino al 2026, dei loculi del Grande Torino al Cimitero Monumentale e della lapide presente a Superga.

73esimo tragedia di Superga Lo Russo Cairo cimitero monumentale-2

I tifosi al Fila inneggiano al Gallo Belotti: "Resta con noi"

Questa mattina, i tifosi granata sono tornati al Filadelfia per assistere all'allenamento del Toro in vista della sfida casalinga contro il Napoli. Tanti i cori a favore dei giocatori. Ma soprattutto verso capitan Belotti: "C’è solo un capitano" e "Resta con noi, Andrea resta con noi" quelli più gettonati. 

Il sindaco di Venaria omaggia il Grande Toro: "presto un luogo dedicato agli Invincibili"

Il sindaco di Venaria, Fabio Giulivi, si è recato a Superga per portare un omaggio floreale a nome della città per onorare la memoria del Grande Torino in occasione del 73esimo anniversario della tragedia di Superga che ricorre proprio oggi, mercoledì 4 maggio 2022. 

Con lui presenti anche il presidente del consiglio comunale, Giuseppe Ferrauto, all'assessore allo Sport, Luigi Tinozzi, e al presidente della commissione Sport, Michelangelo Matteucci.

La novità odierna è che il sindaco, prima di recarsi al Colle, ha protocollato una mozione a sua firma per "consentire al Consiglio comunale tutto di esprimersi sulla possibilità di dedicare un luogo della nostra Città a questa squadra meravigliosa perita in un modo così drammatico. Inoltre chiederemo di poter avviare anche da noi progetti già diffusi in altri Comuni, riservati alle scuole elementari e medie, con l’obiettivo di diffondere agli studenti i valori della cultura dello sport quale veicolo di socializzazione e crescita morale e far conoscere la storia di quella squadra granata inserita nel contesto di quegli anni del dopo guerra difficili ma ricchi di entusiasmo e di voglia di ripartenza. Venaria Reale non dimentica un simbolo dello sport, divenuto immagine della rinascita di un'Italia uscita dagli orrori della guerra. Un simbolo che unisce tutto il popolo sportivo e non, al di là di qualsiasi fede calcistica o appartenenza politica".Venaria Giulivi omaggio al Grande Torino 3-2

L'omaggio del Benfica, ultima squadra che ha giocato contro Mazzola e compagni

Attraverso i canali social, il Benfica, come da tradizione, ha omaggiato il Grande Torino: è stata infatti l'ultima squadra contro la quale hanno giocato Mazzola e compagni prima di quel maledetto 4 maggio 1949.

L'omaggio è consistito in un video in cui appaiono i disegni dei volti di tutti i campioni, gli allenatori, dirigenti e giornalisti presenti sull'aereo. "In memoria delle vittime di Superga, tragedia che ha colpito il Torino 73 anni fa. Amicizia eterna", il messaggio con cui è stato presentato il video stesso. 

73esimo tragedia di Superga Benfica omaggia Grande Torino-3

La Figc e il presidente Gravina ricordano il Grande Torino

Toccante il messaggio della Figc per l'anniversario della tragedia di Superga: "In occasione del 73° anniversario della Tragedia di Superga, la FIGC ricorda il Grande Torino. Era il 4 maggio 1949, quando l’aereo che stava riportando a casa il Torino dopo un’amichevole disputata a Lisbona contro il Benfica si schiantò sulla collina di Superga: persero la vita 31 persone (27 passeggeri e 4 componenti dell’equipaggio) e l’Italia si ritrovò improvvisamente a piangere alcuni dei suoi campioni più amati.

Per il presidente della Figc, Gabriele Gravina, "Il mondo del calcio deve guardare al futuro senza mai dimenticare il passato e ha il dovere di ricordare quella squadra leggendaria, che nel secondo Dopoguerra ebbe lo straordinario merito di riunire il Paese dopo anni di sofferenze”.

Stasera, l’Auditorium di Coverciano si illuminerà di granata per ricordare il Grande Torino mentre al Museo del Calcio sono raccolti alcuni oggetti strettamente collegati a quello Squadrone: dalla spilla di Romeo Menti alla maglia di Virgilio Maroso indossata durante l'amichevole contro il Brasile del 1948, la tessera postale di riconoscimento e la medaglia d’oro alla memoria di Valentino Mazzola e, ancora, i parastinchi e le sigarette di Aldo Ballarin che vennero trovate nelle ore successive nell'area della tragedia. Infine, la maglia della Nazionale listata a lutto: gli azzurri giocarono così per un anno intero. 

73esimo tragedia di Superga 4 maggio 2022

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I tifosi granata tornano a gremire Superga in occasione della commemorazione del Grande Torino

TorinoToday è in caricamento