rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Calcio

La Caselle del calcio piange la morte del dirigente Giovanni Milanesio: "Se ne va un monumento"

Il 74enne era molto conosciuto in città e nel mondo del calcio

Un vuoto grande. Questo ha lasciato Giovanni Milanesio, storico dirigente del Caselle Calcio scomparso pochi giorni fa dopo una lunga malattia. Oggi pomeriggio, martedì 3 gennaio, si sono tenuti i funerali del 74enne, il quale era molto conosciuto in città per via del suo carattere gentile e generoso, oltre che per la sua passione per lo sport, il calcio in particolare. Tratti che lo hanno reso un personaggio unico, quasi inimitabile. 

Per capirlo basta leggere la lettera del presidente del Caselle Calcio, Nino Pertosa, collega e amico di Milanesio. "Caro Giovanni, è con immenso dolore che mi unisco personalmente al dolore dei tuoi cari per la tua scomparsa. Come non ricordare il collega di lavoro (ben 21 anni passati insieme alla Filmar): tu che lottavi con i telai e la produzione, mentre io mi impegnavo a cercare gli ordini. Quante battaglie, quante discussioni, quante soddisfazioni e quante gioie. Il tutto sempre nella massima lealtà e correttezza, sempre per il bene aziendale. Come non ricordare la tua passione per il calcio, come dirigente e come presidente del Caselle Calcio. Una passione condivisa, tra le altre con la squadra di calcio aziendale, create e iscritta al campionato UISP. Caro Giovanni, ora sicuramente non soffri più. Restano tua figlia e tua moglie, alle quali sono vicino nel dolore".

Anche l'ASD Don Bosco Caselle si è unita al momento di cordoglio e dolore per la perdita di Giovanni Milanesio. "È difficile descrivere Giovanni in poche parole", si legge sui social. "Monumento vero e proprio della comunità Casellese, ha saputo dare il proprio contributo in ambito sociale, sportivo e culturale. Un grande esempio per tutti, uomo di poche parole ma di grande saggezza e ispirazione. È stato la perfetta dimostrazione del fare sempre del bene, in silenzio. Giovanni ha condiviso con noi una parte del suo percorso, dando luce e vita al progetto DBC 11. Fu uno dei fautori dell'idea e, con grinta sorrisi e determinazione, riuscì a portarla a termine. Grazie Giovanni. Per tutto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Caselle del calcio piange la morte del dirigente Giovanni Milanesio: "Se ne va un monumento"

TorinoToday è in caricamento