rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Calcio

Sassuolo-Juventus 1-2: Dybala e Kean regalano tre punti d'oro ad Allegri. Terzo posto più vicino

Il riassunto del posticipo del Mapei Stadium

La Juventus, questa sera, lunedì 25 aprile 2022, vince in rimonta in trasferta sul Sassuolo. Al gol di Raspadori al 38' rispondono Dybala al 45' e Kean all'88esimo.  

Sintesi primo tempo

Una Juve incerottata, quella che si presenta a Reggio Emilia. Allegri, infatti, deve fare a meno anche di De Ligt, infortunato dell'ultima ora. Al suo posto ecco Rugani.

Il 4-4-2 vede Szczesny tra i pali; difesa a quattro con De Sciglio, Rugani, Bonucci e Alex Sandro; i quattro di centrocampo sono Bernardeschi, Danilo, Zakaria e Rabiot; davanti, invece, la coppia Dybala-Morata, con Vlahovic in panchina, a riposo.

Dopo una lunga fase di studio, la prima vera occasione del match è di marca Sassuolo: è il 17' quando Berardi su calcio d'angolo trova Frattesi. La palla, però, finisce di poco alta, a Szczesny ormai battuto.

Nove minuti dopo e il portiere polacco della Juve è decisivo sul tiro di Berardi: palla deviata, con i pugni, in angolo.

La Juve, al 27', prova a fare venire i brividi a Consigli, ma il tiro di Dybala viene deviato da Frattesi. Sulla ribattuta arriva Zakaria ma non è rapido nel movimento. E l'occasione sfuma.

Il Sassuolo preme e al 37' è Berardi a servire Frattesi ma Szczesny è attento. 

Al 39' i padroni di casa passano in vantaggio con Raspadori. Ad avviare l'azione è Kyriakopoulos che serve Berardi. Il fantasista neroverde, di tacco, serve in area Raspadori che poi fulmina Szczesny sul primo palo: 1-0 ma grandi responsabilità sono da attribuire al portiere bianconero.

All'improvviso, al 45', la Juve trova il pareggio. Morata ruba palla sull'out destro, palla a Zakaria che successivamente serve Dybala che scarica un sinistro che si infila sotto la traversa: 1-1.

Nonostante le sofferenze, è Morata ad avere addirittura l'occasione per dare il vantaggio ai bianconeri a una manciata di secondi dalla fine del primo tempo: cross di De Sciglio, palla all'attaccante spagnolo ma la sfera finisce fuori. 

Cronaca secondo tempo

La ripresa inizia senza cambi per i bianconeri ma con un Sassuolo arrembante. Neanche un minuto e Muldur prova a superare Szczesny ma il suo tiro finisce di poco a lato al minuto 46.

Al 53' doppio cambio nella Juve: fuori Rugani e Dybala, al loro posto Chiellini e Vlahovic.

Morata al 60' sfiora il vantaggio, ma il suo tiro non ha fortuna, terminando di poco a lato.

La Juve cambia l'intero attacco al 66', quando Allegri decide di far entrare Kean al posto di Morata. 

I bianconeri hanno difficoltà nel costruire gioco e, allo stesso tempo, ad attaccare la profondità. E così si affidano alle ripartenze, provando a sfruttare gli errori a centrocampo del Sassuolo. 

Palla gol per la Juve al 71' con il colpo di testa da distanza ravvicinata di Kean, su cross di De Sciglio, ma Consigli è reattivo nella deviazione decisiva. 

Dopo un tiro di Scamacca, reso insidioso da Zakaria, e bloccato da Szczesny, è la Juve ad andare vicina alla rete con Rabiot: il suo diagonale viene parato da Consigli.

Allegri inserisce Miretti al posto di Bernardeschi all'87. Un minuto e la Juve trova il vantaggio con Kean: lancio lungo di Bonucci, Alex Sandro di testa a liberare l'attaccante di Vercelli e conclusione vincente. Ma Consigli ha decisamente colpe, visto che la sfera gli passa sotto le gambe.

Un gol pesantissimo quello di Kean: i bianconeri sono ora ad un punto dal Napoli mentre aumentano a 8 punti i punti di vantaggio sulla quinta, posto occupato dalla Roma in attesa del recupero di mercoledì della Fiorentina. Viola che, in caso di vittoria, arriverebbero a sette punti dai bianconeri. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sassuolo-Juventus 1-2: Dybala e Kean regalano tre punti d'oro ad Allegri. Terzo posto più vicino

TorinoToday è in caricamento