Martedì, 16 Luglio 2024
Calcio

Coppa Italia, Fiorentina-Juventus 0-1: Decide un'autorete al 92'. Vlahovic fischiato e chiamato "zingaro"

Gli highlits della sfida del Franchi

Finisce 0-1 l'andata della semifinale di Coppa Italia fra Fiorentina e Juventus.

Questa sera, mercoledì 2 marzo 2022, all'Artemio Franchi, la sfida viene decisa da un'autorete di Venuti pressoché all'ultimo secondo di gioco della ripresa. 

Sintesi primo tempo

Formazione pressoché obbligata per Allegri, che non muta il suo "credo" del 3-5-2: Perin tra i pali; difesa a tre con Danilo, De Ligt e De Sciglio; in mezzo spazio al giovane Aké con Locatelli, Arthur, Rabiot e Pellegrini; davanti il duo composto dall'ex Vlahovic e da Kean.

Nonostante gli appelli della vigilia, dal Franchi arrivano solo fischi e insulti per l'ex bomber: il coro che è andato per la maggiore è stato "Sei uno zingaro". A ruota "Buffone".

La Fiorentina parte meglio e pressa molto alto la formazione bianconera. 

Al 14' Perin fa correre più di un brivido ai suo sbagliando il rinvio con il sinistro. La palla arriva a Bonaventura che di prima intenzione, però, calcia fuori e "grazia" l'estremo difensore subalpino.

Al 24' la prima vera occasione viola con Ikoné: l'esterno viola, in contropiede, arriva in area, calcia di destro e la palla finisce fuori di un soffio. Ma che brivido per i bianconeri.

Al 42' l'unica conclusione in porta della Juventus e, ovviamente, ad opera Vlahovic: la palla, sporcata, diventa leggibile da Terracciano che non ha problemi a bloccarla.

Finisce così un primo tempo intenso ma primo di grandi emozioni. 

Cronaca secondo tempo

Ad inizio ripresa ecco il primo cambio: Cuadrado al posto di Aké, autore di una prova che sfiora il "6". 

Al 48' è ancora Ikoné a creare scompigli nella difesa della Juventus: assist di Torreira, l'esterno viola salta con troppa facilità De Sciglio ma poi si divora l'1-0 nonostante avesse la porta spalancata e potesse superare in ogni modo Perin. 

Al 57' è sempre Vlahovic a rendersi pericoloso. Ma il suo pallonetto non trova impreparato Terracciano, che blocca e rinvia. Al 59' arriva un secondo cambio per i bianconeri: esce Kean - anche la sua prova piuttosto deludente - ed entra Morata.

Al secondo di recupero la Juve passa a sorpresa e con grande fortuna: Locatelli per Rabiot che scarica per Cuadrado che crossa in mezzo dove trova prima un impreciso Milenkovic e poi Venuti, con la palla che carambola sul suo petto e finise in rete. 

E la partita finisce qui: la Juventus ha messo un grande mattone verso la finalissima. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia, Fiorentina-Juventus 0-1: Decide un'autorete al 92'. Vlahovic fischiato e chiamato "zingaro"
TorinoToday è in caricamento