Sabato, 25 Settembre 2021
Sport

Conte dal tribunale: oggi il Tnas decide. Probabile sconto

Dopo il pareggio contro lo Shakhtar Donetsk, la Juventus si sposta a Roma: l'allenatore ha l'appuntamento con il Tribunale nazionale di arbitrato per lo sport, in mattinata si saprà quando potrà tornare in panchina

Pare sicuro uno sconto. Antonio Conte, infatti, potrebbe tornare in panchina già il 6 gennaio per la 19.ma giornata di serie A nel match casalingo contro la Sampdoria, proprio contro Ciro Ferrara, suo amico e ex compagno alla Juventus. Spifferi di corridoio parlano di un allenatore deluso perché sperava nell'assoluzione.

Davanti al mister bianconero ci sono, tuttavia, tre possibilità: che i 10 mesi comminati per le omesse denunce di Siena-Albinoleffe e Novara-Siena siano ridotti, confermati, o annullati. Fino ad oggi il percorso della giustizia sportiva è stato accidentato, dal colpo di scena del patteggiamento saltato fino alla richiesta di un anno e 3 mesi del Procuratore Palazzi, ridotta a 10 mesi dalla Disciplinare e confermata in secondo grado. Ma la squalifica potrebbe ridursi ulteriormente: arrivare a 4 mesi e permettere a Conte di tornare in panchina dal 10 febbraio.
 
IL GABBIOTTO DI CONTE - Se non dovesse arrivare l'assoluzione, Antonio Conte sarà costretto a seguirà ancora dall'alto la sua Juventus. A Siena il tecnico bianconero si sistemerà in tribuna, in uno dei gabbiotti a disposizione delle tv. Una postazione che aveva già frequentato un paio di volte ai tempi in cui allenava i toscani, a seguito di espulsioni. Conte potrebbe teoricamente sedere anche in tribuna, non essendoci problemi di ordine pubblico, ma la sistemazione nei gabbiotti delle tv e radio garantisce comunque maggiore agio per il tecnico salentino.
 
NANDO COPPOLA - Ferdinando Coppola ha fatto ricorso contro Figc per la squalifica di 6 mesi. "Il Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport ha ricevuto istanza di arbitrato da parte di Ferdinando Coppola nei confronti della Federazione Italiana Giuoco Calcio. L'istanza ha come oggetto -spiega la nota del Coni- il provvedimento con il quale la Corte di Giustizia Federale ha confermato la sentenza di primo grado con la quale la Commissione Disciplinare Nazionale aveva sanzionato il ricorrente con la squalifica di sei mesi per la violazione dell'art. 7, comma 1, 2 e 5 in relazione alla gara Albinoleffe-Siena del 29 maggio 2011".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conte dal tribunale: oggi il Tnas decide. Probabile sconto

TorinoToday è in caricamento