Morata, la “spada di Damocle” del Real sul futuro dello spagnolo

Il centravanti bianconero spiega a una radio spagnola di non sapere quale sarà il suo futuro, in mano al Real Madrid che può sfruttare il diritto al riacquisto: "una spada di Damocle su di noi" dice il dg Marotta, che rassicura su Pogba. Al posto di Alvaro potrebbe arrivare Edinson Cavani, che secondo il suo agente formerebbe una coppa formidabile insieme a Dybala

Alvaro Morata potrebbe tornare al Real Madrid per la prossima stagione. A dirlo lo stesso calciatore spagnolo e il direttore genrale della Juventus, Beppe Marotta, che ha definito la circostanza una “spada di Damocle” sulla testa della Vecchia Signora, che comunque non rimane ferma e guarda al futuro, con nel mirino Edinson Cavani.

Nel corso di un’intervista all’emittente radiofonica iberica “Cadena Cope”, durante la trasmissione “El partido de las doce” (la partita delle 12), il centravanti bianconero autore di una doppietta nell’ultimo derby ha spiegato di essere “felicissimo alla Juve” ma di non sapere quale sarà il suo futuro, per il semplice fatto che non dipende da lui. “Parlare dell’anno prossimo è difficile per me, perché non ho la certezza di sapere dove sarò e questa è una situazione strana” ha detto Morata, che ha confessato di non vedere l’ora che si risolva la questione della “recompra”, il riacquisto che il Real può esercitare. Questa clausola è stata illustrata quindi da Marotta, nel corso della conferenza stampa indetta dalla Juventus per presentare il centro medico JMedical. “Siamo molto fieri di avere Morata con noi in squadra” ha detto il dg juventino, facendo riferimento all’intuito di comprare un giovanissimo attaccante e di farlo diventare un campione. “La recompra che però il Real Madrid ha su di lui è  proprio come una spada di Damocle su di noi” ha dovuto però ammettere Marotta, secondo cui pur di averlo in rosa quest’anno la Juve ha dovuto accettare il diritto di riacquisto dei madrileni.

Morata potrebbe quindi tornare nella formazione di cui è stato “canterano”, ma forse solo di passaggio, perché potrebbe essere girato a un’altra big in cambio di un acquisto più in linea con le strategie faraoniche dei blancos. Quasi sicuramente non Paul Pogba, però. Un po’ perché la strategia avrebbe poco senso (riprendere Morata dalla Juve per rivenderglielo in cambio di uno sconto per il francese), un po’ perché Marotta ha detto che Pogba vuole rimanere a Torino, dove potrà contare su una rosa che – ha detto ancora Marotta – verrà rinforzata qualitativamente nella prossima campagna acquisti.

Se Morata dovesse andare via, infatti, la Juve sarebbe pronta a un acquisto di peso per la sua sostituzione. In pole position c’è sempre l’uruguaiano Edinson Cavani: il fratellastro-agente del centravanti del Paris Saint Germain, Fernando Guglielmone, ha “benedetto” l’arrivo in bianconero dell’ex Napoli, che “formerebbe una delle coppie più forti d’Europa” con l’altro attaccante sudamericano della Juve, l’argentino Paulo “la Joya” Dybala

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Come sarà l’inverno in Piemonte? Arriva la neve a dicembre? Risponde il meteorologo di 3bMeteo

Torna su
TorinoToday è in caricamento