menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allegri, panchina d'oro e rinnovo del contratto: "Alla Juve si lavora bene"

Il tecnico bianconero premiato con la "Panchina d'oro" dai suoi colleghi. Per lui è la seconda volta, per la Juve un riconoscimento in continuità con i 3 di Conte. E ora per Allegri è pronto il rinnovo fino al 2019, con sostanzioso aumento di stipendio.

Massimiliano Allegri ha vinto il premio "Panchina d'oro" assegnato ogni anno al miglior allenatore della Serie A secondo il giudizio degli stessi allenatori professionisti. Un riconoscimento arrivato con la maggioranza assoluta dei voti, 27 su 51, e per ampio distacco sul laziale Stefano Pioli (fermo a 7) e su Maurizio Sarri (4) per quanto fatto all'Empoli: il premio infatti si riferisce alla stagione precedente.

Allegri è stato quindi premiato per quanto ottenuto nella stagione 2014-15, iniziata nella quasi totale diffidenza da parte del popolo bianconero e terminata con il quarto scudetto di fila, la decima Coppa Italia e la finale di Champions League persa contro il Barcellona. Il premio ad Allegri costituisce la continuità con le tre panchine d'oro di fila vinte da Antonio Conte; in totale sono 6 i premi agli allenatori della Juve, considerando anche la doppietta di Marcello Lippi nel '95 e nel '96: da ieri la Juventus ha superato il Milan, fermo a quota 5 in questa speciale classifica. Per Allegri è invece la seconda panchina d'oro, dopo quella vinta per la stagione 2008-09 alla guida del Cagliari. 

"Un grazie enorme al mio staff e alle persone con cui lavoro ogni giorno e che rendono più semplici i successi!" ha scritto l'allenatore dei bianconeri sul suo profilo Twitter, per commentare il premio ricevuto dai colleghi allenatori. E a proposito di staff e di società, nei prossimi giorni Allegri dovrebbe rinnovare il suo contratto che lo lega alla Vecchia Signora fino al 2017. A quanto pare, il rinnovo lo terrebbe a Torino fino al 2019, e il suo stipendio passerebbe dagli attuali 2,4 milioni a 4,5 milioni di euro annui (più bonus). Marotta e Allegri si incontreranno presumibilmente dopo il ritorno di Champions a Monaco, ma anche se la Juve dovesse essere eliminata dal Bayern non sarebbe in discussione il rinnovo per il tecnico che, dalla diffidenza iniziale, è riuscito a farsi amare dall'esigente tifoseria bianconera. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento