Venerdì, 18 Giugno 2021
Sport

Arrivano soldi freschi: l'Auxilium Fiat Torino continuerà a giocare nella Serie A del basket

Incerto il nome dell'imprenditore straniero

Immagine di repertorio

Dovrebbe essere molto più roseo il futuro della Auxilium Pallacanestro Fiat Torino. Questa sera, martedì 23 febbraio 2019, la tanto attesa assemblea dei soci, in cui si certificherà la ricapitalizzazione che andrà a coprire i debiti della gestione Forni, versando tutti gli stipendi a giocatori e staff tecnico.

Ma anche pagare le scadenze previste dalla ComTeC, la Commissione Tecnica di Controllo, pagare anche il lodo esecutivo intentato dal College Borgomanero per un contenzioso sul pagamento del cartellino di David Okeke, per un totale di 3 milioni, centesimo più, centesimo meno. 

E poi c'è da pensare al futuro, alla prossima stagione, ancora in Lega A, sempre che non si faccia harakiri nelle ultime tre giornate (in casa con Cremona, trasferta a Cantù e conclusione in casa contro Pesaro), cosa che appare del tutto improbabile. 

Una volta conquistata la salvezza, verrà svelato il nome dell'imprenditore straniero che guiderà la coordata di imprenditori che dovranno portare l'Auxilium a stagioni più serene e, perché no, a nuovi trionfi dopo l'exploit in Coppa Italia di un anno fa. 

Per il momento, i nomi certi sono quelli di Giovanni Paolo Terzolo, Guido Repetto, Fabrizio Cellino, Marco Boglione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano soldi freschi: l'Auxilium Fiat Torino continuerà a giocare nella Serie A del basket

TorinoToday è in caricamento