Mercoledì, 23 Giugno 2021
Pagamenti digitali

Pagamenti con lo smartphone: le risposte ai dubbi sulle app digitali

Le app digitali per i pagamenti sono sempre più diffuse, ma per conoscerle meglio bisogna chiarire ogni dubbio

Le nostre vite sono diventate sempre più digitali: non c’è attività quotidiana che non svolgiamo usando la tecnologia e i pagamenti non sono da meno. Lo smartphone ci informa su tutto e al tempo stesso si è trasformato anche in un “portafoglio virtuale.

Negli ultimi anni sono diventate molto popolari le app per i pagamenti digital grazie a cui, direttamente con il proprio smartphone è possibile fare la spesa, pagare il caffè oppure comprare un bel regalo per Fido in pochi secondi. Non è soltanto la velocità che ha conquistato gli utenti, ma anche la comodità, la sicurezza e la possibilità di tenere sotto controllo le spese settimanali impostando, su alcune app, un budget setimanale, come nel caso di Satispay.

Nonostante i metodi di pagamento digitale siano sempre più diffusi, c’è ancora chi ha dei dubbi, ma conoscendo meglio queste app, anche i più incerti non potranno farne a meno!

Semplicità, ma anche sicurezza

Quando siamo presi da mille impegni può capitare purtroppo, di avere un livello di attenzione più basso e di smarrire oggetti importanti. A quanti ad esempio è capitato di non trovare più il portafoglio? Non sempre lo abbiamo a portata di mano e può passare molto tempo prima che ci si renda conto di averlo perso. Oltre alla perdita dei documenti c’è anche il problema delle carte di credito da bloccare. Anche per questo motivo le app di pagamento digitali possono fare la differenza: è molto più difficile non accorgersi di aver perso lo smartphone, che al giorno d’oggi è parte integrante nella nostra vita!

In questo caso, app per pagamenti come Satispay,  presentano un livello di sicurezza  più alto, in quanto, a differenza delle carte, l’autenticazione avviene digitando il proprio codice PIN o con il riconoscimento biometrico, a cui si aggiungono le normali protezioni del telefono tra cui la password o un altro riconoscimento biometrico (come ad esempio l’impronta digitale o il riconoscimento facciale).

Inoltre, basandosi sull’IBANSatispay è molto più sicura rispetto alle carte di credito o debito. Questo codice bancario non comporta problemi di sicurezza perché non può essere utilizzato da eventuali malintenzionati per effettuare pagamenti. L’IBAN, infatti, è il codice identificativo del conto corrente e, da solo, non permette di addebitare spese o consentire prelievi non autorizzati. Soltanto le istituzioni finanziarie possono effettuare addebiti su mandato dell’intestatario del conto.

Budget disponibile in tempi rapidi

Chissà quanto tempo ci vuole per avere il credito a disposizione quando si usa un’app per il pagamento digitale: questo è un altro dubbio che spinge i più scettici a non usare questo sistema. In realtà i tempi di ricarica del budget sono brevi, ad esempio, con Satispay non superano i due giorni lavorativi dal momento in cui viene impostato il budget. Dalla prima impostazione del budget poi la ricarica avviene in automatico tutte le settimane, a partire dalla mezzanotte della domenica sera e si conclude per tutti entro il lunedì sera.

Cosa succede quando finisce il budget

La paura di ritrovarsi senza budget quando si usano le app digitali è un altro motivo che spinge gli utenti a non fidarsi. La situazione non è diversa da quelle in cui si stabilisce un budget con il denaro contante.

Nel caso di Satispay, si ha a disposizione una ricarica settimanale al fine di ripristinare il budget del proprio account, ma se la disponibilità non dovesse essere sufficiente per effettuare un pagamento si può sempre fare affidamento su un amico chiedendogli un anticipo, perché sugli amici si può sempre contare! Satispay permette infatti di scambiare denaro gratuitamente con i propri contatti, o anche con altri utenti Satispay, semplicemente conoscendo il loro numero di telefono.

Non è l’unico modo per ricaricare la somma, Satispay permette di attingere al suo salvadanaio digitale che si trova nella funzione "Risparmi". Grazie a questo servizio è infatti possibile trasferire una parte o l’intero contenuto del salvadanaio sulla propria disponibilità. Basta entrare nella pagina del Salvadanaio, premere sul pulsante “Preleva” e scegliere quale somma trasferire e lo spostamento sarà istantaneo.

Cosa succede alla disponibilità residua

Può anche capitare che non si spenda tutto il budget settimanale e molti si chiedono cosa succede in questa situazione. Viene prelevata sempre la stessa somma, anche se non viene spesa per intero? Assolutamente no: con Satispay se ad esempio si è fissato un budget di 100 euro e nella settimana di riferimento se ne spendono 60, la disponibilità residua è di 40 euro. Al momento della ricarica, vengono addebitati 60 euro per riportare la disponibilità al budget stabilito.

Ma non è tutto, Satispay ha in serbo per i suoi clienti una funzionalità del tutto nuova, in fase di rilascio, che trasforma il budget settimanale in budget minimo. Quali sono i vantaggi? Con questa nuova funzionalità è possibile gestire la disponibilità extra come si preferisce e trasferirla dall’account Satispay al conto corrente quando si vuole senza aspettare la ricarica della domenica sera.

Ad esempio se il budget settimanale è di 50 euro e a fine settimana si ha una disponibilità di 65 euro, con il budget minimo il denaro non viene spostato in automatico sul conto corrente, ma si ha la libertà di trasferirlo quando si vuole manualmente. Basta solo entrare all’interno della sezione “Profilo”, selezionare “Accredita sul tuo conto corrente” e scegliere l’importo che si vuole trasferire. L’accredito sarà disponibile sul conto corrente a partire dal giorno lavorativo successivo, in base alle tempistiche della banca. Con questa nuova funzione, per ora disponibile per un numero ristretto di utenti, è possibile gestire le finanze in modo semplice e in base alle proprie necessità!

Non solo ricarica settimanale

Nell’ottica di rendere ancora più funzionale l’app di mobile payment, Satispay sta rilasciando anche la funzione Ricarica Istantanea, che consente di ottenere la ricarica del proprio budget in ogni momento.

Nel caso in cui si esaurisca la disponibilità settimanale, prima della ricarica automatica della domenica, con questa nuova funzione è possibile trasferire il denaro dal proprio conto corrente a Satispay, e continuare ad utilizzare l’app per gli acquisti.

Usufruire della ricarica istantanea, che per ora è stata rilasciata a un gruppo ristretto di utenti, è semplice, non si deve fare altro che entrare nel "Profilo" personale, scegliere "Disponibilità" e utilizzare l’opzione “Ricarica istantanea”. Ora non resta che inserire l’importo della ricarica da effettuare, e con la commissione di 1 euro, in pochi minuti si avrà a disposizione la somma richiesta sul conto Satispay, pronta per essere utilizzata.

Prima di richiedere la Ricarica istantanea bisogna accertarsi di avere sul conto corrente associato a Satispay la somma che si vuole trasferire. L’addebito sarà visualizzato sull’estratto conto nei giorni successivi, in base alle tempistiche della banca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagamenti con lo smartphone: le risposte ai dubbi sulle app digitali

TorinoToday è in caricamento