lavoro

Lavoro, il nuovo podcast di Adecco sui falsi miti

Si chiama "Job Busters" la serie di podcast per scardinare i luoghi comuni sul mondo del lavoro

"Se studi lettere non troverai mai lavoro", "A 20 anni dovresti già sapere che cosa vuoi fare della tua vita", “Se non hai talento, non troverai mai il lavoro dei sogni”: questi, e altri luoghi comuni accompagnano da sempre i giovani che muovono i primi passi verso il mondo del lavoro, e i meno giovani che desiderano invece reinventarsi. Pregiudizi basati sul "sentito dire" che spesso scoraggiano, o se non altro demoralizzano, diplomati e neolaureati in cerca della loro opportunità e, perché no, del loro posto nel mondo.

E' proprio per sfatare questi miti che Adecco, società di The Adecco Group specializzata nella valorizzazione del capitale umano, ha lanciato il suo primo canale podcast dal titolo “Job Busters”. Obiettivo? Scardinare le più diffuse false credenze sulla ricerca del lavoro in Italia, smontando quegli stereotipi che rischiano di sconfortare i più durante la delicata fase della ricerca di lavoro, allontanandoli anche dal  prendere decisioni coraggiose rispetto al proprio percorso professionale.

I Job Busters, gli "sfatatori" dei miti

Il nome del progetto racchiude già il suo scopo principale: "Job Busters", che in italiano suona come "Gli sfatatori del mondo del lavoro". 10 ospiti d’eccezione in 10 podcast avranno il compito di confutare i più diffusi luoghi comuni sulla ricerca di un impiego, rivolgendosi a chi cerca (o ri-cerca) un lavoro. Durante gli episodi, disponibili sulle principali piattaforme di podcasting Spotify, Apple e Google, l'ospite scelto racconterà il proprio percorso professionale e fornirà consigli pratici, basati sulla propria esperienza e sul proprio know-how, al fine di scardinare miti diffusi e fare luce sul mercato del lavoro attuale. Una serie di indicazioni concrete rivolte a tutti coloro che sono pronti a mettersi in gioco sul mercato lavorativo e hanno bisogno di una sana, e realistica, dose di ottimismo. Storie, aneddoti e punti di vista animeranno le chiacchierate tra una senior recruiter di Adecco e l'ospite esterno, con una moderatrice d'eccezione: Federica Mutti, 24enne brand strategist e content creator.

Dagli stage (“che sfruttano e basta”) alla fuga di cervelli (“perché in Italia non ci sono opportunità”), ogni puntata sarà dedicata ad una tematica specifica, trattata in modo informale, con un pizzico di ironia che non guasta e aiuta ad approcciare il mondo del lavoro con la giusta consapevolezza.

Il primo episodio

Il primo episodio dei 10 podcast, già disponibile on-line, è “Se non hai talento non troverai mai il lavoro dei sogni”: dedicato al talento, questo podcast ha visto la partecipazione del popolare psicologo e divulgatore Luca Mazzucchelli. Seguiranno altri nove episodi dedicati a far conoscere realmente e non “per sentito dire” il mondo del lavoro: quale occasione migliore di farlo se non conoscendo le esperienze dirette di chi in quel mondo si muove ogni giorno? Chissà che la realtà, come è giusto che sia, non aiuti a confutare quelle dicerie spesso create per invidia e, ancora più spesso, per avere l'alibi più rassicurante al mondo: quello di non averci mai provato.

Per scoprire di più su "Job Busters" ed essere aggiornati sugli argomenti dei podcast successivi, visitare la sezione dedicata di Adecco.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TorinoToday è in caricamento