Giovedì, 23 Settembre 2021
Earth Day Italia

Vince il premio nazionale all’innovazione una giovane allevatrice piemontese di trote

Delia Revelli allevatrice di trote a San Biagio di Mondovì in provincia di Cuneo è la vincitrice nella categoria Campagna Amica degli Oscar Green 2013

Lorenzo Piovesan

“Per la peculiarità dell'indirizzo produttivo aziendale, ovvero l'allevamento di trote iridee e la conseguente produzione di trasformati ittici; per l'impegno e la capacità di valorizzare il proprio prodotto attraverso il grande progetto di Campagna Amica, come imprescindibile strumento di commercializzazione di qualità e del vero Made in Italy”. Con queste motivazioni Delia Revelli allevatrice di trote a San Biagio di Mondovì in provincia di Cuneo è la vincitrice nella categoria Campagna Amica degli Oscar Green 2013. Questo è il concorso promosso da Coldiretti Giovani Impresa per valorizzare e dare spazio all’innovazione in agricoltura. Come si legge nel sito ufficiale, “i giovani di Coldiretti premiano chi sa mantenere le proprie radici, con lo sguardo rivolto al futuro”.
 

Alla finale per il premio nazionale all’innovazione era presente anche un altro piemontese, Marco Girodo, titolare dell’azienda agricola Agriturismo Girodo Marco che partecipava per la categoria “Non solo Agricoltura”.
 

Peculiarità di questa impresa di Cuneo è la trasformazione e la vendita del prodotto direttamente in loco. Le trote giungono direttamente dalle vette più alte del Piemonte e finiscono nelle vasche dell’azienda agricola San Biagio. Qui il prodotto viene trasformato e venduto al pubblico. Ecco allora che nascono i filetti di trota affumicata, al moscato, grigliati, il patè di trota, il ragù di trota, il tonno di trota, le guance di trota e tanti altri. Tutti prodotti fatti in maniera sostenibile e venduti direttamente al consumatore. In questo modo non solo viene valorizzato il territorio e un prodotto made in Italy ma viene soprattutto incentivata la produzione a km0.
 

A premiare la vincitrice sono stati Guido Barilla (Presidente Barilla), Luca Palamara (Sostituto Procuratore di Roma), Vittorio Sangiorgio (delegato Coldiretti Giovani Impresa) e Roberto Moncalvo (Presidente Coldiretti).
 

Presente alla premiazione il direttore di Coldiretti Piemonte Bruno Rivarossa che ha dichiarato: «si tratta di un’azienda agricola che ha saputo coniugare modernità e tradizione in un settore che fino a qualche tempo fa era considerato ai margini della nostra agricoltura. L’imprenditrice cuneese ha saputo elevare la qualità dell’impresa grazie alla professionalità ed all’attaccamento alla progettualità di Campagna Amica e di Coldiretti nella quale ha incarichi di responsabilità del movimento Donne Impresa in provincia di Cuneo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vince il premio nazionale all’innovazione una giovane allevatrice piemontese di trote

TorinoToday è in caricamento