Terremoto- io non rischio, anche a Torino torna l’appuntamento con la prevenzione

Terremoto- io non rischio: Il 28 e il 29 settembre torna la campagna di comunicazione nazionale della Protezione Civile per la riduzione del rischio sismico. È fondamentale conoscere bene il proprio territorio. Ecco la situazione della provincia torinese

© Nazionale Anpas

Il problema sismico è molto sentito nel vecchio continente, specialmente nella zona del bacino del Mediterraneo. Nelle regioni circostanti il mar mediterraneo, infatti, il livello di sismicità è molto elevato. Il Belpaese, spiega la Protezione Civile, è uno dei Paesi a maggiore rischio sismico di tutta questa zona. Il motivo si trova proprio nella sua conformazione e soprattutto nella sua particolare posizione geografica, nella zona di convergenza tra la zolla africana e quella eurasiatica. Ed è in fondo, questa non è una novità. Negli ultimi 2500 anni, censisce sempre la Protezione civile, l’Italia ha contato più di 30mila eventi sismici di media e forte intensità (superiore al IV-V grado della scala Mercalli), dei quali circa 560 di intensità uguale o superiore all’VIII grado, ovvero mediamente uno ogni 4 anni e mezzo. Solo nel XX secolo, ben 7 terremoti hanno avuto una magnitudo uguale o superiore a 6.5, con effetti classificabili tra il X e XI grado Mercalli.


 

La scienza ha fatto dei passi da gigante in moltissimi settori, come ad esempio la medicina, ma ad oggi non ci sono ancora metodi riconosciuti che consentono di prevedere il tempo ed il luogo esatto in cui avverrà il prossimo terremoto. L’unica previsione possibile è di tipo statistico, basata principalmente sulla conoscenza dei terremoti del passato. Grazie a questi importanti dati sappiamo quali sono le aree del nostro Paese interessate da una elevata pericolosità sismica, dove cioè è più probabile che si verifichi un evento sismico di forte intensità, ma non possiamo stabilire con esattezza il momento in cui si verificherà. Proprio con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica su questa problematica anche quest’anno partirà la campagna di comunicazione nazionale per la riduzione del rischio sismico “Terremoto – Io non rischio”.


 

Promossa e realizzata dal Dipartimento della Protezione Civile e dall’Anpas-Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze, in collaborazione con l’Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e con ReLuis-Consorzio della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica e in accordo con le regioni e i comuni interessati, quest’anno la campagna festeggia il suo terzo compleanno.

Questa edizione si svolgerà nel weekend del 28 e 29 settembre 2013 nelle piazze di più di 200 comuni italiani a rischio sismico di quasi tutto il territorio nazionale. Anche nella provincia Torinese nei comuni di Pinerolo e Alpignano saranno presenti i volontari delle associazioni di protezione civile che, opuscoli alla mano, spiegheranno ai cittadini cosa fare e soprattutto non fare in caso di terremoto ma anche per ridurre il rischio sismico. L’obiettivo della campagna è, infatti, promuovere una cultura della prevenzione, formare un volontario più consapevole e specializzato ed avviare un processo che porti il cittadino ad acquisire un ruolo attivo nella riduzione del rischio sismico.

Senza fare inutili allarmismi non bisogna al contempo però sorvolare sul problema. Bisogna essere più che consapevoli della situazione e conoscere il più possibile il territorio dove si vive. Un valido aiuto in questo senso lo da la Protezione Civile che ha classificato tutto il Paese in zone sismiche.


Si è partiti dalla definizione di rischio sismico che indica una stima delle perdite complessive causate dai terremoti che potranno interessare in un determinato periodo una determinata area. Questa stima può essere espressa in diversi modi. Per esempio attraverso il costo dei danni subiti dagli edifici, il costo complessivo in termini economici e sociali subito dalla popolazione dell'intero paese, oppure attraverso il numero prevedibile di morti e feriti. A partire da ciò la Protezione Civile ha stilato questa classifica: ciascun comune rientra in una delle quattro zone stabilite, a pericolosità decrescente (zona 1: la più pericolosa, dove possono verificarsi forti terremoti; zona 2: territori nei quali possono verificarsi terremoti abbastanza forti; zona 3: comuni nei quali possono verificarsi scuotimenti modesti; zona 4: la meno pericolosa).


 

Secondo questa mappatura (classificazione 2010-2012), il Centro e il Sud sono le zone più predisposte della Penisola. La provincia veneziana, fortunatamente ha un livello di sismicità non molto elevato (a seguire il dettaglio dei comuni). Ascoltare però i consigli della Protezione Civile può sempre risultare utile anche perché una buona prevenzione passa prima da una buona conoscenza.


 

Agliè 4, Airasca 3, Ala di Stura 3, Albiano d'Ivrea 4, Alice Superiore 4, Almese 3, Alpette 4, Alpignano 3, Andezeno 4, Andrate 4, Angrogna 3s, Arignano 4, Avigliana 3, Azeglio 4, Bairo 4, Balangero 4, Baldissero Canavese 4, Baldissero Torinese 4, Balme 3, Banchette 4, Barbania 4, Bardonecchia 3, Barone Canavese 4, Beinasco 4, Bibiana 3s, Bobbio Pellice 3s, Bollengo 4, Borgaro Torinese 4, Borgiallo 4, Borgofranco d'Ivrea 4, Borgomasino 4, Borgone Susa 3, Bosconero 4, Brandizzo 4, Bricherasio 3s, Brosso 4, Brozolo 4, Bruino 3, Brusasco 4, Bruzolo 3, Buriasco 3, Burolo 4, Busano 4, Bussoleno 3, Buttigliera Alta 3, Cafasse 4, Caluso 4, Cambiano 4, Campiglione-Fenile 3s, Candia Canavese 4, Candiolo 4, Canischio 4, Cantalupa 3s, Cantoira 3, Caprie 3, Caravino 4, Carema 4, Carignano 4, Carmagnola 4, Casalborgone 4, Cascinette d'Ivrea 4, Caselette 3, Caselle Torinese 4, Castagneto Po 4, Castagnole Piemonte 3, Castellamonte 4, Castelnuovo Nigra 4, Castiglione Torinese 4, Cavagnolo 4, Cavour 3, Cercenasco 3, Ceres 3, Ceresole Reale 3, Cesana Torinese 3, Chialamberto 3, Chianocco 3, Chiaverano 4, Chieri 4, Chiesanuova 4, Chiomonte 3, Chiusa di San Michele 3, Chivasso 4, Ciconio 4, Cintano 4, Cinzano 4, Ciriè 4, Claviere 3, Coassolo Torinese 4, Coazze 3s, Collegno 4, Colleretto Castelnuovo 4, Colleretto Giacosa 4, Condove 3, Corio 4, Cossano Canavese 4, Cuceglio 4, Cumiana 3s, Cuorgnè 4, Druento 4, Exilles 3, Favria 4, Feletto 4, Fenestrelle 3s, Fiano 4, Fiorano Canavese 4, Foglizzo 4, Forno Canavese 4, Frassinetto 4, Front 4, Frossasco 3s, Garzigliana 3s, Gassino Torinese 4, Germagnano 3, Giaglione 3, Giaveno 3s, Givoletto 3, Gravere 3, Groscavallo 3, Grosso 4, Grugliasco 4, Ingria 4, Inverso Pinasca 3s, Isolabella 4, Issiglio 4, Ivrea 4, La Cassa 3, La Loggia 4, Lanzo Torinese 4, Lauriano 4, Leini 4, Lemie 3, Lessolo 4, Levone 4, Locana 3, Lombardore 4, Lombriasco 3, Loranzè 4, Lugnacco 4, Luserna San Giovanni 3s, Lusernetta 3s, Lusigliè 4, Macello 3s, Maglione 4, Marentino 4, Massello 3s, Mathi 4, Mattie 3, Mazzè 4, Meana di Susa 3, Mercenasco 4, Meugliano 4, Mezzenile 3, Mombello di Torino 4, Mompantero 3, Monastero di Lanzo 3, Moncalieri 4, Moncenisio 3, Montaldo Torinese 4, Montalenghe 4, Montalto Dora 4, Montanaro 4, Monteu da Po 4, Moriondo Torinese 4, Nichelino 4, Noasca 3, Nole 4, Nomaglio 4, None 3, Novalesa 3, Oglianico 4, Orbassano 3, Orio Canavese 4, Osasco 3s, Osasio 3, Oulx 3, Ozegna 4, Palazzo Canavese 4, Pancalieri 3, Parella 4, Pavarolo 4, Pavone Canavese 4, Pecco 4, Pecetto Torinese 4, Perosa Argentina 3s, Perosa Canavese 4, Perrero 3s, Pertusio 4, Pessinetto 3, Pianezza 4, Pinasca 3s, Pinerolo 3s, Pino Torinese 4, Piobesi Torinese 3, Piossasco 3, Piscina 3, Piverone 4, Poirino 4, Pomaretto 3s, Pont-Canavese 4, Porte 3s, Pragelato 3, Prali 3s, Pralormo 4, Pramollo 3s, Prarostino 3s, Prascorsano 4, Pratiglione 4, Quagliuzzo 4, Quassolo 4, Quincinetto 4, Reano 3, Ribordone 4, Rivalba 4, Rivalta di Torino 3, Riva presso Chieri 4, Rivara 4, Rivarolo Canavese 4, Rivarossa 4, Rivoli 3, Robassomero 4, Rocca Canavese 4, Roletto 3s, Romano Canavese 4, Ronco Canavese 4, Rondissone 4, Rorà 3s, Roure 3s, Rosta 3, Rubiana 3, Rueglio 4, Salassa 4, Salbertrand 3, Salerano Canavese 4, Salza di Pinerolo 3s, Samone 4, San Benigno Canavese 4, San Carlo Canavese 4, San Colombano Belmonte 4, San Didero 3, San Francesco al Campo 4, Sangano 3, San Germano Chisone 3s, San Gillio 4, San Giorgio Canavese 4, San Giorio di Susa 3, San Giusto Canavese 4, San Martino Canavese 4, San Maurizio Canavese 4, San Mauro Torinese 4, San Pietro Val Lemina 3s, San Ponso 4, San Raffaele Cimena 4, San Sebastiano da Po 4, San Secondo di Pinerolo 3s, Sant'Ambrogio di Torino 3, Sant'Antonino di Susa 3s, Santena 4, Sauze di Cesana 3, Sauze d'Oulx 3, Scalenghe 3, Scarmagno 4, Sciolze 4, Sestriere 3, Settimo Rottaro 4, Settimo Torinese 4, Settimo Vittone 4, Sparone 4, Strambinello 4, Strambino 4, Susa 3, Tavagnasco 4, Torino 4, Torrazza Piemonte 4, Torre Canavese 4, Torre Pellice 3s, Trana 3, Trausella 4, Traversella 4, Traves 3, Trofarello 4, Usseaux 3s, Usseglio 3, Vaie 3, Val della Torre 3, Valgioie 3, Vallo Torinese 4, Valperga 4, Valprato Soana 4, Varisella 3, Vauda Canavese 4, Venaus 3, Venaria Reale 4, Verolengo 4, Verrua Savoia 4, Vestignè 4, Vialfrè 4, Vico Canavese 4, Vidracco 4, Vigone 3, Villafranca Piemonte 3, Villanova Canavese 4, Villarbasse 3, Villar Dora 3, Villareggia 4, Villar Focchiardo 3s, Villar Pellice 3s, Villar Perosa 3s, Villastellone 4, Vinovo 4, Virle Piemonte 3, Vische 4, Vistrorio 4, Viù 3, Volpiano 4, Volvera 3.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TorinoToday è in caricamento