animali-domestici

Cani da adottare a Torino: gli animali domestici in cerca di casa

L'associazione Il Bau ospita all'interno della struttura tanti cani in cerca di una nuova casa

Freddo e temperature basse caratterizzano la stagione autunnale che spesso non risparmia piogge e giornate grigie.

In questo periodo il desiderio di molti è quello di trascorrere le giornate in casa pronti ad essere accolti dal calore del nostro pet. Non tutti i cani sono fortunati, molti sono costretti a vivere all'aperto e al freddo perchè abbandonati e senza una casa in cui rifugiarsi.

Un modo per aiutarli e dargli l'amore che meritano è l'adozione. A Torino ci sono molte strutture che si prendono cura dei pet come il Rifugio Il Bau.

Qui i volontari coccolano e riempiono d'affetto i quattro zampe anche se il loro più grande desiderio è riuscire a trovare una nuova famiglia ai loro ospiti.

Vediamo i cani presenti nel rifugio.

Macchiolina

Macchiolina è una cucciolona di 2 anni e mezzo di taglia medio grande che ha un grande desiderio nella sua vita, quello di trovare una famiglia pronta ad accoglierla e lasciare per sempre il box. Con lo stallo ormai terminato, dovrà ritornare di nuovo in canile, dove già una volta ha cercato di scappare addentando la rete ma rimanendo incastrata con i denti e il terrore negli occhi. Macchiolina non riesce a rassegnarsi ad una vita senza l'affetto di un padrone e anche se è completamente sorda, sente perfettamente il rumore assordante della solitudine. Microchippata, vaccinata e sterilizzata è molto intelligente e curiosa, poi adora i bambini e si trova a suo agio con i suoi simili, ma non con i gatti.

Emy

Arrivata in compagnia dei suoi fratellini, Emy, un incrocio husky di poco più di un anno, è rimasta sola. Unica a non aver trovato un nuovo padrone, i suoi occhioni non si sono arresi alla possibilità di un futuro migliore. La cagnolona ha tanto affetto da dare e non vede l'ora di ricevere tante coccole. Allegra e socievole anche quando si trova in compagnia di altri cani, Emy si affida sterilizzata, vaccinata e testata contro filaria e leishmania e dopo controlli pre e post affido.

Holli e Blando

I fratelli Holli e Blando sono due simpaticissimi cani da caccia anglo-francesi di taglia medio grande. Nati dall’incrocio di segugi francesi e cani da caccia inglesi, hanno un musetto delizioso e un'espressione intelligente. Adatti alla vita in famiglia, soprattutto se ci sono bambini con cui si sono sempre dimostrati affettuosi e giocherelloni, hanno bisogno di fare tanto movimento e di correre liberi nel verde. Adatti alla vita in campagna e ad una famiglia che ama stare all'aria aperta, i fratelli di circa 5 anni si affidano testati, vaccinati e microchippati, dopo colloqui pre affido.

Il Bau

L'associazione Bastardini nata nel 2004 sorge su una struttura in disuso ma delle dimensioni giuste per ospitare circa 100 cani. Grazie all'aiuto di amici e a donazioni i volontari sono riusciti a creare il Bau, un luogo accogliente e adatto ad ospitare i quattro zampe.

La missione dell'associazione e prendersi cura dei pet in difficoltà che aspettano di essere adottati da una nuova famiglia facendo particolare attenzione alle loro esigenze.

Per contattare e conoscere i cani presenti all'interno della struttura potete chiamare il numero 339 813 9335, visitare la pagina Facebook o il sito internet dell'associazione.

I pet che vi abbiamo fatto conoscere con il loro cuore immenso e la voglia di trovare una nuova casa, sono solo alcuni dei cani presenti nella struttura. Per scoprire e accogliere un nuovo membro della famiglia potete visitare i social dell'associazione.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Adottare un pet a Torino: gli animali domestici che cercano una nuova casa

  • Cani in cerca di famiglia: ecco dove adottarli a Torino

  • Adottare cani a Torino: i pet pronti ad iniziare una nuova vita

  • Le più grandi razze di gatti da appartamento

  • Codi cerca famiglia a Torino: come adottarlo insieme agli altri pet

  • Convivere con un animale domestico: quali sono i benefici

Torna su
TorinoToday è in caricamento