animali-domestici

Adottare un cane dal canile: i falsi miti da sfatare

Accogliere un cane in famiglia è un atto di amore e solidarietà nei confronti di questi animali e delle strutture, spesso però bisogna fare i conti con mille pregiudizi

Adottare un cane dal canile è un gesto di grande generosità nei confronti di Fido, ma anche un momento di gioia e felicità, soprattutto se si hanno bambini.

Accogliere in casa un cane preso al canile è un atto di immensa responsabilità, in quanto adottare un pet significa prendersene cura a 360° e amarlo incondizionatamente.

Spesso, però, chi decide di prendere un cane da un rifugio deve fare i conti con falsi miti e pregiudizi ormai sempre più diffusi e radicati, vere e proprie credenze popolari del tutto infondate e assolutamente da sfatare.

Adottare un cane dal canile: perché farlo

Scegliere di prendere un cane dal canile è un gesto di solidarietà non solo nei confronti del pet, ma anche di queste strutture di accoglienza sempre più spesso sovraffollate.

Perché è importante adottare un cane?

Innanzitutto, darai a Fido una vita serena e felice in un nucleo famigliare che si prenderà cura di lui, perché spesso i cani del canile sono vittime di abbandono.

Un cane dona affetto, è un animale di compagnia estremamente socievole, questo rappresenta un ottimo motivo per decidere di adottare Fido soprattutto se si vive da soli, o nel caso di persone anziane che spesso soffrono la solitudine.

I miti da sfatare se si adotta un cane dal canile

Quando si decide di adottare un cane si hanno sempre tantissimi dubbi e incertezze: “sarà un animale malato?”, “avrà sicuramente qualche problema che lo porterà a essere aggressivo”.

Queste e molte altre sono le credenze popolari che ruotano intorno alla questione adozione animali da rifugi o canili.

1. I cani del canile sono malati

Niente di più falso! I pet che giungono in queste strutture vengono immediatamente sottoposti a visite e controlli veterinari e, in caso di malattie o problemi di salute, sono sottoposti a tutte le cure necessarie.

2. I cani del canile hanno subìto maltrattamenti

Anche in questo caso si tratta di un falso mito: non tutti i cani sono stati abbandonati o maltrattati.

È importante capire che ogni cane ha una sua storia alle spalle, che spesso segna il suo carattere, ma il binomio canile-cane maltrattato è sbagliato e totalmente falso.

Ovviamente, cani problematici esistono e andrebbero affidati solo a persone esperte, che sappiano educarli in maniera adeguata, ma non tutti i cani che si trovano in queste strutture sono stati maltrattati o abbandonati; spesso sono gli stessi padroni a portarli qui perché non sanno come prendersene cura e, anziché abbandonarli per strada, decidono di affidarli ai canili.

3. I cani del canile sono aggressivi

Se non tutti i cani del canile sono stati abbandonati e maltrattati, altrettando vero è che non tutti sono aggressivi nei confronti di persone e animali. Molti di loro, infatti, attendono solo di ricevere la giusta educazione e tanto affetto. 

4. I cani del canile sono tutti vecchi

Falso. Nei canili si trovano pet di ogni età.

Ci sono cuccioli così come cani anziani, senza alcuna distinzione; e chi decide di prendere un cane con sé può scegliere quale adottare.

5. Le pratiche di adozione sono interminabili

L’adozione di un cane richiede sì del tempo, ma non è un’impresa ardua e interminabile.

Ovviamente, non si può pensare di arrivare al canile, scegliere il cane, e portarlo direttamente a casa; vi sono degli step e delle procedure da rispettare.

L’iter è obbligatorio e assolutamente necessario perché è fondamentale capire e sapere a chi si sta affidando il pet in quanto l’obiettivo è garantire a Fido una vita serena, tranquilla e colma di amore in una nuova famiglia.

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Adottare un pet a Torino: gli animali domestici che cercano una nuova casa

  • Cani in cerca di famiglia: ecco dove adottarli a Torino

  • Adottare cani a Torino: i pet pronti ad iniziare una nuova vita

  • Le più grandi razze di gatti da appartamento

  • Codi cerca famiglia a Torino: come adottarlo insieme agli altri pet

  • Convivere con un animale domestico: quali sono i benefici

Torna su
TorinoToday è in caricamento