social

Torino torna protagonista in tv con “Il viaggio nella grande bellezza”: l’entusiasmo di cittadini e turisti

Ieri sera su Canale 5 con Cesare Bocci

Cesare Bocci (foto ufficio stampa Mediaset)

Un bel regalo di San Giovanni per tutti i torinesi. Ieri sera, su Canale 5, è andata in onda la puntata de “Il viaggio nella grande bellezza” dedicata a Torino. L’appuntamento televisivo originariamente era in programma nel palinsesto Mediaset di fine gennaio. Dopo tre puntate, però, a causa degli spettatori in calo, i vertici del Biscione avevano deciso di fermare l'edizione in anticipo, generando una grande delusione negli spettatori che avevano seguito l'avventura di Cesare Bocci nelle prime puntate, nelle quali con il consueto garbo aveva raccontato Milano e Firenze.

Lo sconforto maggiore l’avevano provato i torinesi e gli amanti di Torino. Le puntate rimaste in stand-by, infatti, erano proprio quelle dedicate alla nostra città.

Cancellato "Il viaggio nella grande bellezza"

“Il viaggio nella grande bellezza”: tutto il fascino di Torino

Ieri sera finalmente è andata in onda la puntata de “Il Viaggio nella grande bellezza dedicata a Torino”. Bocci ha preso per mano gli spettatori facendoli viaggiare nel tempo. Sono stati molti i protagonisti e le epoche attraversate nella serata di ieri, in un percorso che ha rappresentato le tante anime di Torino. Gli spettatori hanno ‘assaporato’ le cucine reali del Seicento, rivissuto gli intrighi della corte del Settecento, ‘sentito’ i profumi dei caffè dell'Ottocento. Sono entrati, attraverso il medium televisivo, nei palazzi, nei musei, nei monumenti storici. Hanno rivissuto la Rivoluzione Industriale e il Boom Economico e hanno ricordato la città dell’automobile, indissolubilmente legata alla Famiglia Agnelli.

Nell’appuntamento dedicato alla nostra città non potevano certo mancare i simboli più noti: le residenze dei Savoia, la Mole Antonelliana, Venaria Reale, il Museo Egizio e la Sacra Sindone. Torino, inoltre, è anche molto nota per il suo fascino esoterico e per essere una città ricca di magia, mistero e segreti.

Durante la puntata, come testimoni della grande bellezza torinese, sono intervenuti: Enrica Pagella, direttore dei Musei Reali; Bruno Barberis, direttore del Centro Internazionale di Sindonologia; Evelina Christillin, presidente della Fondazione Museo delle Antichità Egizie; Christian Greco, direttore del Museo Egizio; Bruno Gambarotta, scrittore, giornalista e istituzione della città; Paola Zini, presidente della Reggia di Venaria Reale; Chiara Teolato, direttore e responsabile delle collezioni di Palazzo Carignano; Mariella Mengozzi, direttore del Mauto.

Al termine della serata i commenti sui sociali si dividevano quasi equamente in due blocchi. Da un lato i torinesi, orgogliosi della propria città, dall’altro i potenziali turisti delle altre città italiane, che ammettevano di non conoscere Torino e di esserne rimasti favorevolmente colpiti. Di fronte alla prospettiva qualche torinese era già preoccupato, all’idea di avere molti ospiti. Non è che ora vorranno venire tutti da me?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino torna protagonista in tv con “Il viaggio nella grande bellezza”: l’entusiasmo di cittadini e turisti

TorinoToday è in caricamento