Canale 5, "Tu si que vales": gli acrobati torinesi emozionano con il numero creato durante il lockdown

Una performance apprezzatissima

Micol Veglia e Andrea Cerrato, sabato 10 ottobre, hanno aperto la puntata di Tu si que vales, incantando i giudici e il pubblico con un emozionante numero di Roue Cyr, l’ormai nota ruota canadese inventata da Daniel Cyr.

Il numero di Micol e Andrea ha portato in scena la loro relazione, il sentimento che li unisce, la passione che li ha fatti incontrare: una performance intensa ed emozionante che ha convinto i quattro giudici Maria De Filippi, Gerry Scotti, Rudy Zerbi e Teo Mammuccari (4 i "vale" ottenuti) oltre che il pubblico in studio, con il 99% in loro favore. I giudici hanno speso parole di elogio nei loro confronti, non solo rispetto alla tecnica portata in scena, ma anche e soprattutto alle emozioni trasmesse.

Micol Veglia e Andrea Cerratto: numeri e emozioni su Canale 5 

I due acrobati torinesi, come la quasi totalità degli artisti impegnati nello spettacolo dal vivo, ha risentito degli effetti devastanti della pandemia, ma nei mesi del lockdown, come potete vedere dal video, hanno proseguito in casa gli allenamenti ed hanno lavorato insieme alle nuove creazioni.

Grazie allo show di Canale 5, che ha registrato un 24,52 % di share per un totale di 4.357.000 spettatori, Micol e Andrea hanno avuto una grande opportunità per tornare in scena.

Il prossimo desiderio? Tornare ad esibirsi al più presto dal vivo davanti a un pubblico numeroso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

Torna su
TorinoToday è in caricamento