rotate-mobile
social

Nel torinese c'è la "Strada delle Mele": tutto quello che si può fare e vedere lungo il percorso

Dai giri in bici fino al lancio con il paracadute

Bibiana, Bricherasio, Campiglione Fenile, Cavour, Cumiana, Frossasco, Garzigliana, Luserna San Giovanni, Lusernetta, Macello, Osasco, Pinerolo, Prarostino e San Secondo di Pinerolo.

Sono i 14 comuni torinesi attraversati dalla “Strada delle Mele”.

Un percorso all'insegna dello sport grazie a una vasta rete di piste ciclabili, strade bianche, percorsi protetti e sentieri che offre la possibilità di effettuare escursioni a cavallo o semplicemente di godersi una bella passeggiata.

La Strade delle Mele

Chi è in cerca di emozioni o di nuove esperienze può provare il lancio con il paracadute, a Garzigliana o esibirsi sul tracciato di pump-track di Prarostino.

Le mele sono protagoniste anche a tavola, tra i piatti tipici piemontesi, insieme alla carne di Fassona. La zona è rinomata anche per le ottime produzioni vinicole che stanno crescendo di anno in anno.

Posti che meritano sicuramente una visita. Non mancano le strutture ricettive e anche un'area camper situata sui primi contrafforti montani delle Alpi.

Per tutti coloro che volessero conoscere meglio questo territorio la Città Metropolitana di Torino ha realizzato una serie di filmati dedicati alle peculiarità naturali, artistiche, storiche e architettoniche del territorio attraversato dal percorso ciclabile della "Strada delle Mele".

I video che mettono in luce anche gli affreschi medioevali presenti in alcune chiese del territorio, le ville e i suggestivi castelli, caratteristici di tutta l'area, sono disponibili a questo indirizzo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel torinese c'è la "Strada delle Mele": tutto quello che si può fare e vedere lungo il percorso

TorinoToday è in caricamento