← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Aggressione a sprangate in Barriera di Milano

Via Giovanni Paisiello · Barriera di Milano

Mercoledi 18 dicembre, intorno alle ore 23.15, io e altri 4 ragazzi in viaggio in auto verso casa dopo un allenamento, siamo stati protagonisti di un'aggressione che ha dell'assurdo. Siamo stati assaliti e aggrediti in modo barbaro da un ragazzo in via Giovanni Paisiello nel quartiere Barriera di Milano a Torino. Giunti ad un incrocio col semaforo che segnava il verde, ad un tratto un giovane ragazzo, di carnagione scura, si precipita correndo e urlando dall'altra parte della strada raccogliendo un oggetto da terra che gli era sfuggito di mano all'altezza delle strisce pedonali proprio di fronte a noi che inchiodiamo per non investirlo. Una volta raccolto l'oggetto, una spranga di ferro, il ragazzo inizia incredibilmente, come indemoniato, urlando e agitandosi in un modo animalesco colpisce con una violenza inaudita il tergicristalli ripetutamente e senza nessun motivo arrampicandosi sul cofano. Dopo aver danneggiato il tergicristalli con colpi ripetuti e violentissimi, spacca il finestrino del conducente che, sotto shock non riesce ad andare in retromarcia, e (l'assalitore) prova a colpirlo con la spranga, dopodichè apre lo sportello alla destra del conducente e tenta di colpire l'altro ragazzo seduto davanti. Dopo che l'assalitore ha perso di mano la spranga, afferrata da me che ero nei sedili posteriori, i due ragazzi davanti riescono ad aprire gli sportelli e a scappare, poi il ragazzo inizia a rincorrerli. A questo punto arrivano delle persone da una delle traverse dell'incrocio in nostro soccorso inseguendo l'assalitore che scappa cambiando direzione e viene poi fermato e arrestato dai carabinieri in fondo alla strada. È stata un'esperienza che ha dell'incredibile, ancora adesso, a qualche ora dall'accaduto, non riesco a realizzare cosa possa portare un essere umano a diventare così violento. Il ragazzo era come impossessato, fuori di sè, sembrava di essere in un videogioco attaccati da chissà quale bestia o animale feroce. Per fortuna oltre al grande spavento, a parte qualche contusione e qualche graffio (a causa dei pezzi di vetro) subiti dai ragazzi seduti davanti e un'auto fortemente danneggiata, nessuno si è fatto del male, ma resta il fatto che se questa persona, se cosi può essere definita in quelle condizioni, fuori da ogni sembianza umana, avesse incontrato qualcuno a piedi, staremmo qui a parlare di feriti gravi o addirittura morti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • era di qualche razza particolare questo individuo?

  • hahaha!! verissimo

  • .....in 5?E hanno dovuto ancora aiutarvi?...allenatevi di più, ché qua peggiora di giorno in giorno.....!

Segnalazioni popolari

Torna su
TorinoToday è in caricamento