Prime Minister: una scuola politica (per giovani donne), a settembre debutterà a Torino

In presenza o online

fonte foto: freepik License/freepik

Una scuola di politica per ragazze dai 14 ai 18 anni.  Una scuola speciale nata a Favara, una cittadina dell'agrigentino, da un'idea di Florinda Saieva. La Prime Minister è una scuola di politica, un'esperienza offerta a 30 ragazze al prezzo simbolico di 20 euro.

"La Prime Minister - si legge sul sito ufficiale - vuole ispirare una nuova generazione di donne, introducendole ai temi della Politica, intesa come arte di interpretare e guidare una società, discutendo di democrazia, attivismo, giustizia sociale, leadership femminile”, insieme a testimonial appassionati e di grande esperienza. Vuole essere un'opportunità per rafforzare il pensiero critico e la consapevolezza globale, per diventare, insieme alle altre giovani donne, protagoniste di scelte etiche e innovative nella vita futura: professionale, civile e politica".

Durante le lezioni si condividono idee e progetti per migliorare il paese, la regione, la nazione nella quale viviamo.

Ogni anno vengono selezionate 30 studentesse, non soltanto sulla base delle performance negli studi, ma soprattutto in base alla passione per la cosa pubblica.

La scuola, infatti, coltiva l'obbiettivo di far crescere una nuova classe dirigente al femminile che sia inclusiva, autorevole, competente ed internazionale, capace di far emergere il valore del contributo femminile per una politica e società migliore.

Gli argomenti del programma:

  • leadership al femminile;
  • istituzioni della Repubblica Italiana;
  • Unione Europea;
  • partiti politici;
  • campagne elettorali e cittadinanza attiva;
  • ambiente.

L'appuntamento con i corsi è una volta a settimana, ogni sabato, per sette-otto mesi.

Durante il percorso le studentesse si interfacciano con personalità della politica, dell'economia, della cultura e con donne carismatiche che raccontano le loro storie di leadership.

Il primo ciclo della scuola Prime Minister, lo scorso anno, è stato un vero e proprio successo, tanto che la maggioranza delle partecipanti ha confermato l'iscrizione anche per quest'anno.

Il secondo ciclo è partito via web alcune settimane fa, a causa del Coronavirus.

Dopo il successo ottenuto in Sicilia ed online, si stanno valutando nuovi progetti. A febbraio, è stata lanciata l'edizione di Napoli.

Torino sarà la prossima tappa. Al momento si sta valutando se il corso sarà in presenza oppure soltanto online.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito.

fonte foto: freepik License/freepik

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Come sarà l’inverno in Piemonte? Arriva la neve a dicembre? Risponde il meteorologo di 3bMeteo

Torna su
TorinoToday è in caricamento