menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Pirata/Facebook

Il Pirata/Facebook

Torino, arriva la ‘pizza sospesa’ perché chi è stato più colpito dalla pandemia possa regalarsi un momento di gusto

L’idea della pizzeria “Il pirata” di Torino

Una pizza in dono a chi, per colpa della pandemia, ha perso la gioia di potersi godere il gusto del piatto italiano per eccellenza. La pizzeria “Il pirata” attraverso la sua pagina FB si pone un obbiettivo ambizioso, quello di aiutare il maggior numero di famiglie, per fronteggiare l’emergenza pandemica che ha colpito duramente alcune fasce di popolazione, ha fatto perdere il lavoro a molte persone e ha visto aumentare il numero di coloro che hanno iniziato ad usufruire di varie forme di assistenza.

“Si stima che oltre due milioni di famiglie in Italia, scivoleranno nella povertà assoluta a causa della crisi economica determinata dalle misure di contenimento contro la diffusione del virus – scrivono sulla pagina FB de ‘Il Pirata’ -. L’incremento della domanda di aiuti alimentari è stata una delle più evidenti conseguenze dell’aumento della povertà negli ultimi mesi”.

Una pizza per tutti

Proprio da questo motivo nasce il desiderio di aiutare chi più è stato colpito dalla pandemia. “Chissà quante volte l'hai mangiata durante il lockdown, magari hai provato a cucinarla insieme alla tua famiglia, fidanzato/a o magari con gli amici in videochiamata. Chissà quante volte l'hai ordinata a casa con uno dei tanti servizi a domicilio - scrivono sulla pagina FB de Il Pirata -. Eppure, non tutti sono stati fortunati come TE, come NOI! Per questo motivo, Noi della Pizzeria "Il Pirata" di Torino insieme ai Rotaract Club Torino Sud e Sud Ovest, Torino San Carlo, Torino Ovest, Torino Valli di Lanzo, Chivasso e Augusta Taurinorum abbiamo deciso di unire le forze per donare una pizza a chi, per colpa della pandemia, ha perso la gioia di potersi godere il gusto del piatto che più caratterizza il nostro paese nel mondo".

L'obiettivo ambizioso è quello di aiutare il maggior numero di famiglie possibile grazie al supporto dell'associazione "I bagni pubblici di via Aglié" con la quale i club Rotaract hanno collaborato alla fine del 2020.

Qui trovate l'indirizzo per partecipare alla campagna 'Una pizza per tutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento