Domenica, 13 Giugno 2021
social

Il primo spargitore di sale professionale al 100% elettrico al mondo è piemontese: ecco dove è stato progettato

A Revello, in provincia di Cuneo

Bucher-Municipal

È piemontese il primo e unico spargitore di sale professionale al mondo 100 % elettrico. Rispetto a uno spargitore idraulico, consente una riduzione misurata del 19,2% sia del consumo di carburante sia delle emissioni di CO2 del veicolo con alimentazione a gasolio, oltre ad avere minori costi di manutenzione ed un costo dell’intera vita paragonabile a quello degli spargisale tradizionali. Si chiama UniQa Electra ed è stato progettato a Revello, in provincia di Cuneo – dove viene anche prodotto – dalla Giletta Spa, Competence Center del gruppo multinazionale Bucher Municipal per tutto il Settore Invernale a livello internazionale. I dati sulle sorprendenti prestazioni del nuovo mezzo, che rappresenta una pietra miliare per la storia del settore, sono risultati da un test effettuato nel corso della stagione invernale appena conclusa nel Regno Unito su una flotta di 6 veicoli identici, di cui 3 dotati di impianto idraulico e 3 completamente elettrici, tutti operanti nelle medesime condizioni nel centro di Londra.

Le caratteristiche

UniQa Electra è stato utilizzato durante l’inverno 2020/21 in numerosi altri paesi fra cui l’Italia, ad esempio dalla Morando Autotrasporti sull’autostrada Torino-Milano, dando identici risultati in termini di prestazioni nonostante non si trattasse di un’area urbana ma di un’autostrada. Il risparmio di circa 1 tonnellata di CO2 ogni 4.000 km percorsi, deriva dal nuovo sistema di funzionamento dello spargisale, che non è più idraulico azionato dalla presa di forza del veicolo o da motore ausiliario, bensì elettrico azionato da una serie di motori brushless indipendenti l’uno dall’altro.

L’alimentazione dipende da una batteria al Litio Li_NMC (Litio e Nichel-Manganese-Cobalto) a bassa tensione (48 Volt) e 148 Ah (7,12 kWh), progettata in base alle esigenze poste dai vari componenti e dalle basse temperature operative. Ogni batteria è garantita per 2.000 cicli completi di ricarica e 9.000 ore di lavoro con prestazioni superiori all’80%. Con una ricarica completa (ca 80 minuti) si erogano di più di 30 tonnellate di sale per trattamenti consecutivi, con una ricarica rapida (15 minuti) si sparge un’ulteriore tramoggia completa di sale. La ricarica si può effettuare con un’alimentazione trifase standard mentre lo spargitore viene riempito di sale e soluzione (la capacità può variare da 4 a 9 metri cubi).

Il risparmio sulla manutenzione deriva dai componenti elettrici, che oltre a durare molto più a lungo degli equivalenti idraulici, sono soggetti a meno guasti e meno costi di assistenza, oltre a garantire una precisione di spargimento maggiore in quanto non influenzata dalla temperatura dell’olio idraulico. Tra i vantaggi offerti c'è anche la programmazione automatica dell’itinerario, che assicura che venga dosato solo il sale necessario per le condizioni e la configurazione della strada, e il sistema di distribuzione del sale a nastro metallico brevettato da Bucher, garantito per funzionare per l’intera vita del veicolo senza bisogno di essere sostituito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il primo spargitore di sale professionale al 100% elettrico al mondo è piemontese: ecco dove è stato progettato

TorinoToday è in caricamento