social

La bravata è davvero pericolosa: cammina sul lago ghiacciato per disegnare un pene

Ha rischiato di morire congelato

Il pene disegnato sul lago ghiacciato

Come ha fatto Marco Rolando, maestro di sci del posto autore della foto pubblicata su Facebook, chiediamo anche noi scusa anticipatamente per l'immagine. Fatto sta che ieri, domenica 14 febbraio 2021, qualcuno si è dilettato a passeggiare sul lago artificiale ghiacciato di Ceresole Reale formando, con i propri passi, la forma di un pene visibile anche da distante.

Pubblichiamo anche il commento di Rolando che facciamo nostro quasi in toto: "Questo ieri ha vinto il primo premio come idiota dell'anno, probabilmente nel farsi l'autoritratto non ha considerato il pericolo che correva a camminare su un lago gelato e soprattutto il pericolo che avrebbe fatto correre a chi eventualmente sarebbe dovuto andare a recuperare il suo corpo".

Valeva davvero la pena di rischiare la vita per una goliardata? Secondo noi no. Impossibile non pensare a che cosa sarebbe potuto accadere se il ghiaccio avesse ceduto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La bravata è davvero pericolosa: cammina sul lago ghiacciato per disegnare un pene

TorinoToday è in caricamento