STREET ART / Nichelino / Via dei Martiri

Nuovo murale gigante a Nichelino: chi l'ha fatto e perchè

L'opera è di Giulio Rosk, professionista della street art, autore del celebre ritratto di Falcone e Borsellino

Un nuovo murale gigante campeggia da qualche giorno a Nichelino sulla facciata laterale di un palazzo di quattro piani tra Via Martiri e Piazza Camandona. Si tratta dell'ultima di cinque opere commissionate dal comune che sta investendo sull'arte di strada per un progetto di rigenerazione urbana. 

Rejoice, il nuovo murales a Nichelino

Il maxi murales, che è il più grande della città e uno dei più grandi della Regione, è stato dipinto da Giulio Rosk, 34 anni, di Caltanisetta, uno dei più noti professionisti della street art a livello internazionale che ha dato il suo prezioso contributo al celebre murales dei giudici Falcone e Borsellino che si affaccia sul golfo di Palermo.

Rejoice_Nichelino_Via_Martiri_Flodor_Verzola-2

Sul muro grigio Rosk ha ritratto Rejoice, una bambina originaria del Senegal che guarda verso la città, mentre legge un libro sulla palazzina di caccia di Stupinigi, il monumento simbolo del comune di Nichelino. Nel murales sono presenti anche le spighe di grano che rappresentano proprio i prodotti tipici del territorio, come il grano di Stupinigi.

Il sindaco di Nichelino Giampiero Tolardo ha voluto commentare con queste parole sui suoi canali social: "In piazza Camandona il murales che rappresenta la nostra comunità: su una sola parete inclusività, Nichelino città di cultura, il forte legame con Stupinigi e l'agricoltura del territorio. Un ringraziamento all’assessore Fiodor Verzola per aver seguito passo passo lo sviluppo del progetto e a Giulio Rosk, artista di fama internazionale che ha realizzato a Palermo il murales di Falcone e Borsellino e che ora ha portato una sua opera nella nostra città."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo murale gigante a Nichelino: chi l'ha fatto e perchè
TorinoToday è in caricamento