social

I 'matrimoni da favola' nelle Residenze sabaude e nei luoghi Unesco per far ripartire il Piemonte

Le ricadute economiche

Le Residenze Reali torinesi, il Monferrato, le Langhe, il Roero. Le perle del nostro territorio per alcuni fortunati possono essere location uniche dove pronunciare il fatidico sì, ma per molti altri, visto le ricadute economiche sul territorio, possono diventare il vero motore del rilancio della nostra economia post Covid. Il settore dei matrimoni è stato tra quelli più colpiti dalla pandemia. Ora sta cercando di ripartire per ritornare alla normalità. Anche l’importante segmento dei matrimoni-deluxe deve ripartire visto l'importanza che ha sempre ricoperto.

Wedding deluxe: il business

Basta fare un esempio e dare qualche dato. Prima della pandemia, nel 2019, l'Italia era in cima alla classifica dei Paesi più scelti dalle coppie straniere che intendevano celebrare le nozze all'estero. Celebrare le proprie nozze in Italia in location prestigiose, immersi in panorami da favola, rappresenta uno status symbol. Questa consuetudine è stata inaugurata da inglesi e americani, innamorati del nostro Paese. Ora viene  praticata da coppie facoltose di tutto il mondo: Australia, Brasile, Canada, Francia, Germania, Irlanda, Russia e Svizzera. Organizzano il proprio matrimonio in Italia anche coppie indiane e cittadini degli Emirati Arabi, Oggi anche gli italiani stanno scoprendo questo modo di celebrare le nozze.

I matrimoni degli stranieri in Italia, la loro 'Destination Wedding', generava un indotto del valore di 500 milioni di euro all'anno e un totale di 1,5 milioni di presenze. “Un vero e proprio business importante - spiega il Direttore Generale di VisitPiemonte, Luisa Piazza. Dopo il lungo stop agli eventi e alle cerimonie dettato dalla pandemia, d’accordo con l’Assessorato regionale al Turismo abbiamo voluto mettere in campo iniziative di rilancio del settore, valorizzando le molteplici opportunità che il Piemonte può offrire, dal fascino dei nostri Laghi Maggiore e d’Orta, all’eleganza di Torino, con le più prestigiose Residenze Reali; tra le suggestive colline Unesco di Langhe, Roero e Monferrato e quelle dell’Alessandrino – mettendo in scena ville storiche e alberghi di charme, agriturismi e castelli immersi in paesaggi naturali o storici. E, come filo conduttore, l’enogastronomia piemontese, sempre eccellente”.

Matrimoni da favola: la ricaduta economica

Per far conoscere i territori piemontesi ai wedding planner nazionali e internazionali e valorizzare le nostre location agli occhi dei target internazionali e non solo più interessate e più interessanti, la Regione Piemonte ha messo in campo il "Piemonte for Weddings". Si è partiti da uno studio delle tendenze e stagionalità del mercato specifiche per la Regione Piemonte e da una consulenza dedicata agli operatori del settore.

Il progetto ha previsto, tra le varie azioni, la realizzazione di tre episodi piemontesi, della durata di circa 30 minuti l’uno, girati in collaborazione con una wedding planner locale e alla presenza di un videomaker, presso le location più rappresentative per l’offerta wedding nei principali distretti del segmento “MICE” (Meetings, Incentives, Conferences and Exhibitions) del Piemonte, con il supporto delle rispettive Agenzie Turistiche Locali.

Il 24 e 25 giugno presso il Lago Maggiore e Lago d’Orta in collaborazione con il Distretto Turistico dei Laghi; il 26 e 27 giugno a Torino con particolare attenzione alle Residenze Reali, in collaborazione con Turismo Torino e Provincia Convention Bureau; il 28 giugno nel Monferrato in zona di Gavi, in collaborazione con Alexala; il 29 e 30 giugno nell’area di Langhe, Roero e Monferrato, in collaborazione con Ente Turismo Langhe Monferrato Roero. Gli episodi verranno diffusi sui canali social degli YouTuber, di Convention Bureau Italia e IfW a partire dall’11 luglio (area Laghi); il 25 luglio (Torino) e il 1° agosto (Langhe e Monferrato).

“Il settore del wedding nella nostra regione - spiega Vittoria Poggio, l’Assessore alla Cultura, Turismo e Commercio della Regione Piemonte - va a interessare migliaia di operatori, chiamati a curare i diversi aspetti di un matrimonio: dal servizio fotografico e video, al trucco-acconciatura, dall’intrattenimento musicale all’animazione; dalla grafica agli allestimenti floreali, fino al ristorante e all’ospitalità: ambiti che possono dare un importante impulso alla ripartenza e alla crescita del Piemonte. In quest’ottica, l’attività di comunicazione attuata da VisitPiemonte con il progetto “Piemonte for weddings” corrisponde a quel programma di azioni mirate che consentono di promuovere l’immagine del Piemonte e di valorizzare tutti i suoi prodotti turistici e ambiti territoriali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 'matrimoni da favola' nelle Residenze sabaude e nei luoghi Unesco per far ripartire il Piemonte

TorinoToday è in caricamento