rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
ASTRONOMIA

Arriva la cometa "Leonard": come e quando vederla

Un nuovo spettacolo spaziale

La cometa C/2021 A1 Leonard sta destando molta curiosità, risvegliando un grande interesse che è comune in tutti gli uomini anche in quelli che hanno meno famigliarità con le vicende del cielo. Una reazione che si verifica da sempre al passaggio di una cometa, simile a quella che capitò lo scorso anno, a luglio, quando si potè ammirare la cometa C/2020 F3 Neowise.

"È come se si risvegliasse un interesse genetico, innato, remota eco di quell’attenzione straordinaria che proprio agli astri chiomati riservavano i nostri antenati", commenta l'astrofisico Gianluca Masi.

La cometa Leonard, il 3 dicembre, si è trovata a pochi primi d’arco dal superbo ammasso globulare Messier 3 e ha offerto una bella occasione per l'osservazione offrendo la visione di entrambi gli astri nello stesso campo.

Anche nei prossimi giorni curiosi e appassionati potranno ammirare il suo passaggio luminoso alzando gli occhi al cielo o seguendolo in diretta streaming.

Cometa Leonard: quando e come vederla

“Occorre dire subito che la Leonard non è la Neowise - spiega Masi - in primo luogo per il percorso seguito tra le stelle. Indubbiamente, la posizione in cielo della seconda è stata molto favorevole: dall’emisfero nord abbiamo potuto ammirarla abbastanza lungo, comodamente, sia all’alba che di prima sera. Con la cometa Leonard non sarà così: al momento in cui scrivo è visibile all’alba con un telescopio o un buon binocolo e lo sarà per tutta la prima parte di dicembre (dovrebbe aumentare gradualmente in luminosità, divenendo dunque più accessibile), scivolando man mano nel cielo della sera e verso sud, diventando così molto più agile da osservare dall’emisfero australe. Pertanto, il percorso tra le stelle della Leonard (qui di seguito trovate una carta celeste Gianluca Masi di Virtual Telescope con la posizione della cometa dall’1 all’11 dicembre) non è proprio ottimale per noi''.

cometa-leonard-virtual-telescope-2-2

Mentre la questione della luminosità rimane un'incognita, secondo il responsabile del Virtual Telescope Project, potrebbero presentarsi le condizioni per ammirare il passaggio della cometa anche ad occhio nudo: ''Una specifica configurazione nello spazio tra la Terra (noi!), la Leonard e il Sole, potrebbe contribuire, intorno al 14 dicembre, ad un significativo incremento in luminosità: le polveri della cometa potrebbero diffondere verso di noi una quantità extra di luce solare. Per riassumere: vi è la possibilità di vedere tecnicamente ad occhio nudo, sotto un cielo buio, la cometa C/2021 A1 Leonard intorno all’8-10 di dicembre, con l’ulteriore speranza che si verifichi quella diffusione di luce aggiuntiva, che potrebbe migliorare le cose. Nei giorni immediatamente successivi la sua luminosità dovrebbe ancora aumentare, ma la posizione nel cielo sarà via via più critica: tuttavia, tentar non nuoce. Un piccolo telescopio o un binocolo, invece, dovrebbero permetterci di visualizzarla senza problemi, salvo “ripensamenti” da parte della diretta interessata. Il tutto però andrà considerato assieme alla collocazione in cielo dell’astro, non proprio ideale per noi a partire dalla metà del mese".

Tutto dipenderà anche dalle condizioni meteo e dal comportamento della cometa. In conclusione, ecco alcune date da segnare sul calendario per chi volesse osservare il passaggio della cometa:

  • 6 dicembre: la Leonard sarà circa 6 gradi a nord della luminosa stella Arturo;
  • 8 dicembre: la Terra attraverserà il piano orbitale della cometa, rendendo plausibile la visione di una anticoda (il Virtual Telescope Project  farà una diretta streaming ad-hoc);
  • 12 dicembre: la Leonard sarà alla minima distanza dalla Terra (34 milioni di km);
  • 12 dicembre: la Leonard sarà alla minima distanza da Venere (4.2 milioni di km).
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva la cometa "Leonard": come e quando vederla

TorinoToday è in caricamento