Domenica, 17 Ottobre 2021
social

La Madernassa è tra i migliori 30 ristoranti del pianeta: si rifà il look per scalare altre classifiche

Dalle camere alla piscina il 2 stelle Michelin punta al 100 % di sostenibilità

L’appetito vien mangiando, un detto che accomuna proprio tutti, anche chi gestisce uno dei ristoranti più premiati degli ultimi anni. Così anche il Ristorante&Resort La Madernassa di Guarene (CN), che nel 2020 ha ottenuto la seconda stella Michelin, forte degli ultimi riconoscimenti ha deciso di rilanciare.

Torino e il Piemonte fanno festa: il miglior chef dell'anno è il 2 stelle Michelin Michelangelo Mammoliti 

Recentemente è stato riconosciuto tra i migliori top 30 ristoranti del pianeta secondo ‘We are smart green guide’, la guida internazionale che premia i migliori ristoranti di tutto il mondo per l’uso creativo degli ingredienti di stagione e per la quantità di piatti a base di frutta e verdura e si è aggiudicato il Discovery Award per l’Italia, il premio che riconosce le più recenti innovazioni nel campo della frutta e della verdura di alcuni ristoranti di alto livello.

Lo chef 2 stelle Michelin Michelangelo Mammoliti è stato inserito tra i migliori 100 Top Chef del mondo per l’autorevole ‘The best chef awards’.

Ora La Madernessa, perseguendo l'obiettivo di migliorarsi sempre e coltivando l'ambizione di raggiungere altri premi, consapevole dell'importanza di questa sfida anche dal punto di vista ecologico, ha deciso di investire in quella che definisce come una vera e propria 'rivoluzione-green'.

La Madernassa Ristorante & Resort - foto 2-4

Dalla piscina alle camere, dal giardino delle erbe aromatiche al frutteto, in ogni area dell'ambiente ci sarà un occhio di riguardo all'insegna della sostenibilità. "L’obiettivo che ci siamo posti per questo biennio 2021 - 2022, dopo esserci focalizzati su come ottimizzare alcuni aspetti del ristorante, è quello di apportare alcune accortezze e interventi strutturali per ridurre l’impatto ambientale dell’intero resort, sviluppando progetti di biodiversità, con benefici positivi per noi e per l’intera collettività”.

Proprio per questo si sta completando un amplio parco di oltre 15.000 metri quadrati che circonda il resort. Verrà inoltre realizzata un'area boschiva che conterrà all'interno due larghetti, querce, carpini, gelsi, cespugli di nocciolo selvatico e tante essenze autoctone.

Tra gli interventi all'insegna della sostenibilità che verranno realizzati dalla Madernassa ci sono la sostituzione dei sostegni in plastica con equivalenti in acciaio nella vigna, la realizzazione di ulteriori progetti legati alla biodiversità nella serra, nel frutteto e nel giardino botanico.

La maggior novità, però, è rappresentata dalla creazione di un bosco autoctono, composto da piante di alto fusto, cespugli e erbe edibili, con la triplice funzione di diminuire la presenza di CO2 nell’atmosfera, aumentare la produzione di O2 e coltivare essenze utili per la cucina del ristorante.

Sul piano dell'efficientamento energetico per rendere efficiente anche il contenimento della temperatura e il riscaldamento, la scelta del Ristorante&Resort La Madernassa è stata quella di installare, nell’area Garden, serramenti a taglio termico, capaci di isolare in modo più efficiente l’ambiente sia d’estate che d’inverno.

Per ridurre la plastica è stata scelta un'acqua locale che utilizza solo il formato in vetro ed è stato scelto di diminuire l’utilizzo di prodotti confezionati in plastica, preferendo quelli presentati in vetro o in alluminio. Tutti questi materiali verranno correttamente separati - in carta e cartone, plastica, vetro, umido e indifferenziato - con la nuova stazione di stoccaggio della raccolta differenziata, che sorgerà nel parcheggio esterno della struttura, con dimensioni triplicate rispetto alle precedenti.

Dal 1° gennaio 2021 l’energia elettrica utilizzata dall’intera struttura proviene esclusivamente da fonti rinnovabili ed è certificata da Garanzia di Origine (GO). Il carburante che tiene accesa la macchina è interamente generato da impianti capaci di convertire l’energia solare ed eolica in elettrica. La sorgente dista poco più di 70 km da Guarene, la località è quella di Paesana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Madernassa è tra i migliori 30 ristoranti del pianeta: si rifà il look per scalare altre classifiche

TorinoToday è in caricamento