rotate-mobile
social

Ivrea punta sulle bellezze naturalistiche: in arrivo il Parco Naturale dei Cinque Laghi d'Ivrea

Ecco come verrà valorizzata questa porzione di territorio

Un progetto fondamentale per la valorizzazione di una porzione importante dell'Anfiteatro Morenico di Ivrea. La Città metropolitana di Torino ed i comuni di Borgofranco d'Ivrea, Cascinette, Chiaverano, Ivrea e Montalto Dora hanno siglato un protocollo d'intesa per costituire un gruppo di lavoro per l'istituzione del Parco Naturale dei Cinque Laghi d'Ivrea che comprenderà: 

  • Lago Sirio
  • Lago di Campagna
  • Lago Pistono 
  • Lago Nero
  • Lago San Michele

L'obiettivo è quello di valorizzare le bellezze naturalistiche, anche grazie anche all'accesso ai finanziamenti nazionali ed europei. In futuro, i 5 laghi d'Ivrea ed il Parco Naturale potranno contribuire allo sviluppo di iniziative turistiche, sportive e naturalistiche.  

Il testo del protocollo d’intesa, messo a punto dalla Direzione sistemi naturali della Città Metropolitana, è stato approvato dai Consigli comunali interessati e definisce:

  • la perimetrazione dell’area del parco
  •  la definizione degli obiettivi, dei contenuti e delle modalità di gestione  

L’attività del gruppo sarà aperta ai contributi di cittadini e associazioni del territorio, che potranno avere voce in capitolo sull’elaborazione della proposta definitiva da sottoporre alla Regione. Il progetto, partito alcuni anni orsono, ha avuto il consenso della Regione Piemonte e della Città Metropolitana di Torino, che sarà l’Ente gestore del parco, come già avviene per le altre aree protette del territorio.

“Con la successiva approvazione della legge istitutiva da parte della Regione Piemonte, - spiega Barbara Azzarà, Consigliera metropolitana delegata ad ambiente e vigilanza ambientale - il parco dei Cinque Laghi di Ivrea potrà entrare a pieno titolo nella Rete Ecologica Regionale, nel Sistema regionale delle Aree protette del Piemonte e nel Sistema delle Aree protette gestite dalla Città Metropolitana. La Città Metropolitana, - spiega inoltre la Consigliera - attuerà gli indirizzi elaborati dal gruppo di lavoro e approvati dalla Regione, traducendoli in atti di programmazione e/o di regolamentazione. Assicurerà la gestione finanziaria, tecnica e amministrativa, compresa l'adozione di tutti gli atti che impegnano il parco verso l'esterno, con poteri autonomi di spesa, nell'ambito delle risorse formalmente assegnate o reperite da soggetti terzi”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ivrea punta sulle bellezze naturalistiche: in arrivo il Parco Naturale dei Cinque Laghi d'Ivrea

TorinoToday è in caricamento