menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Freepik License/pch.vector

Freepik License/pch.vector

Italia Cashless, inizia il primo semestre del Super Cashback: come funziona

Il sistema dei rimborsi per i pagamenti con carta

Dopo il debutto dell'8 dicembre con il Cashback di Natale, con il nuovo anno il Bonus Cashback di Italia Cashless è diventato strutturale. Concluso il primo periodo sperimentale, si entra nel primo dei tre periodi previsti della durata di sei mesi ciascuno (dal 1° gennaio al 30 giugno 2021). Da ora in avanti il rimborso sarà sempre del 10% e per un importo massimo di 300 Euro all'anno, cioé fino a 150 Euro a semestre con almeno 50 pagamenti. Inoltre i primi 100.000 a totalizzare il maggior numero di transazioni con carte e app avranno 1.500 Euro ogni 6 mesi, il cosiddetto Super-cashback. 

Si ha diritto al Super Cashback se si rientra nei primi 100.000 cittadini che hanno totalizzato, in un semestre, il maggior numero di transazioni con carte di credito, carte di debito e prepagate, bancomat e app di pagamento. Sono validi gli stessi acquisti del Cashback e conta il numero di transazioni, non gli importi spesi (ad es. un caffè vale come un televisore).

Coloro che otterranno il Super Cashback riceveranno un bonifico sull'IBAN che avranno indicato al momento della registrazione al Programma Cashback. L'IBAN può essere indicato anche successivamente ma sempre entro la scadenza di ciascun semestre.

Come funziona Italia Cashless

Non c'è solo la lotteria degli scontrini, dunque, nel piano messo a punto dal Governo per contrastare l'evasione fiscale e per incentivare l'uso di carte di credito, debito e app di pagamento, al fine di modernizzare il Paese e favorire lo sviluppo di un sistema più digitale, veloce, semplice e trasparente.

Possono ricevere il Cashback i cittadini maggiorenni che risiedono in Italia. In famiglia, ogni componente maggiorenne può partecipare e i rimborsi possono essere cumulati. Ad esempio, una famiglia con due genitori e un figlio maggiorenne può ottenere fino a 900 euro l’anno di Cashback.

La partecipazione al Programma Cashback avviene esclusivamente su base volontaria. Per poter partecipare bisogna registrarsi tramite l'app IO

Dopo avere installato l'app IO, si può accedere con la propria identità digitale SPID o, in alternativa, con la propria Carta d’Identità Elettronica (CIE 3.0) abbinata al PIN ricevuto al momento del rilascio della nuova carta. In seguito alla prima registrazione, potrete accedere all’app digitando il codice di sblocco di 6 cifre scelto o tramite riconoscimento biometrico (impronta digitale o riconoscimento del volto).

Se avete già un account attivo su IO, ricordatevi di aggiornare l’app all’ultima versione disponibile all’avvio del Programma Cashback.

Cashback: quali acquisti sono validi e quali no

 Sono validi tutti gli acquisti in negozi, bar e ristoranti, supermercati e grande distribuzione o per artigiani e professionisti (idraulico, elettricista, meccanico, parrucchiere, estetista, architetto, avvocato, dentista...) effettuati tramite un dispositivo fisico di accettazione (es. pos).

Non sono validi:

  • gli acquisti effettuati online;
  • gli acquisti effettuati nell’ambito di qualsiasi attività d’impresa, professionale o artigianale;
  • gli acquisti effettuati fuori dal territorio nazionale, ivi inclusi quelli effettuati nella Repubblica di San Marino e nello Stato della Città del Vaticano;
  • gli acquisti presso gli esercenti che dispongono di un dispositivo di accettazione di carte e app non ancora convenzionato (consulta l’elenco degli Acquirer convenzionati);

e neanche:

  • le operazioni eseguite presso gli sportelli ATM (es. prelievi, ricariche telefoniche);
  • i pagamenti con bonifico;
  • le operazioni relative a pagamenti ricorrenti, con addebito su carta o su conto corrente.

Vedremo se diventerà davvero uno strumento per arginare l'evasione fiscale o se tanti continueranno a preferire uno 'sconto' pur di non pagare l'Iva, una delle imposte più evase in tutto il mondo.

L'iscrizione al Cashback potrà avvenire in qualsiasi momento per tutta la durata del Programma e saranno conteggiati ai fini del rimborso gli acquisti effettuati a partire dalle ore 00:01 del giorno successivo all'attivazione dei propri metodi di pagamento.

Ogni anno si stima si perdano 35 miliardi di euro di IVA, il 26 per cento del totale contro l'11% di medie degli altri stati dell'Ue. A far peggio dell'Italia solo Grecia e Romania. Un esempio positivo arriva dalla Svezia dove la quasi totalità dei pagamenti avviene in maniera elettronica e l’evasione dell’IVA crolla ad una media dell’1,5 per cento.

I torinesi diventeranno così virtuosi?

fonte foto: Freepik License/ pch.vector

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento