rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
L'ADDIO

Addio a Illustrato Fiat: chiude un pezzo di storia di Torino

Dopo quasi 70 anni

Le foto dei bimbi Fiat, le prove su strada delle nuove automobili, le storie di successo dei dipendenti e dei dirigenti. Illustrato Fiat nei suoi quasi 70 anni di storia ha raggiunto l’obiettivo che si era posto il suo ideatore: Gianni Agnelli.

Illustrato Fiat: un grande patrimonio

L'Illustrato, l'house organ della Fiat, da buon giornale-interno veniva sfogliato con senso d'orgoglio, atteso dalle famiglie dei dipendenti e degli ex dipendenti quando lo ricevevano, una volta ogni due mesi, nella buca delle lettere.

Quella missione di Illustrato, però, da un po' di tempo non esiste più, soprattutto da quando è nata Stellantis, dalla fusione di Fca-Psa. Le esigenze di questo gruppo internazionale che controlla 14 marchi automobilistici e produce vetture in circa 50 impianti e in 29 paesi ora sono diverse.

"Sarebbero quindi venute meno - spiega il Corriere della Sera - le condizioni per mantenere in vita una rivista, dal costo di circa 500-600 mila euro l’anno, per il solo mercato italiano e dedicata a un solo brand. L’Illustrato Fiat è l’ultima commessa ex Fca rimasta sulla scrivania di Satiz Tpm; dopo la fine, lo scorso anno, delle pubblicazioni di «Percorsi», rivista dedicata agli ex dipendenti Fiat, gli associati Ugaf. Di conseguenza l’azienda Satiz Tpm ha annunciato ai sei dipendenti che nelle prossime ore potrebbe scattare la procedura di mobilità, anticamera del licenziamento collettivo."

Resta l’enorme racconto fatto in tutti questi anni, le auto prodotte a Mirafiori e al Lingotto, il passaggio dalla motorizzazione di massa fino alle auto elettriche. Un patrimonio che resterà sempre in chi ha amato Illustrato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Illustrato Fiat: chiude un pezzo di storia di Torino

TorinoToday è in caricamento