social Vanchiglia / Via Cagliari, 40

La speranza de 'Il Vaso': il film indipendente si affida alle donazioni libere per la post-produzione

La lotta di un aspirante attore disilluso

“Questo mondo è un vaso pieno di crepe, e noi ne siamo i cocci”. Un aspirante attore di mezza età, ormai stanco e disilluso, ha un'ultima occasione di raccogliere e riunire i cocci della sua vita. L'uomo però dovrà prima fare i conti con il suo disincanto, i fantasmi del passato, un lavoro alienante e dei rapporti d'amicizia logori.

Da questa trama iniziale prende le mosse "Il Vaso", il primo lungometraggio del regista Michael Bertuol. Il film, completamente autoprodotto, è stato girato interamente a Torino e provincia, con maestranze del territorio, e ha avuto, sin dai primi passi, il supporto logistico della Film Commission Torino Piemonte.

Il film affronta l’inesorabile invecchiamento dei sogni e dei loro portatori, che in un modo o nell’altro non riescono ad arrendersi. Parla dei sacrifici e delle rinunce che le persone sono disposte a compiere per il raggiungimento di quei sogni impossibili, consapevoli che tutti i loro sforzi potrebbero rivelarsi vani. In questo contesto si affronteranno i conti di fine corsa, quel momento in cui un uomo deve prendere coscienza dei propri errori ed accettarne le conseguenze senza piangersi addosso. Ma come si affronta tale fallimento? Possono l’amicizia o l’amore salvarci, o siamo soli?

ilvasobackstage2-2

Le donazioni

Il primo ciak de Il Vaso risale a ottobre 2019 e oggi, 14 mesi più tardi, durante una pandemia, dopo due lockdown, il lavoro svolto sta finalmente raggiungendo la fine del suo percorso produttivo.

Il progetto è stato messo a dura prova durante questi difficili mesi di emergenza sanitaria: per questo motivo il team ha attivato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma produzionidalbasso.com per finanziare la fase di post-produzione (sound design, colonna sonora originale, color correction, etc.), senza la quale il film non potrà vedere la luce.

Sulla pagina è possibile donare da 5€ in su e ricevere ricompense diverse in base all'importo della donazione: dalla locandina alla colonna sonora, fino al ringraziamento nei credits e nei titoli di coda del film. Sul sito si può vedere inoltre il trailer del film, la locandina, alcune immagini significative e scoprire tutti i dettagli del progetto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La speranza de 'Il Vaso': il film indipendente si affida alle donazioni libere per la post-produzione

TorinoToday è in caricamento