social

Gaffe del Comune di Nichelino su Facebook: "Allerta per piogge e allagamenti". Ma è soltanto un messaggio di esercitazione

Nessuno però lo aveva precisato

Il messaggio apparso sul profilo Facebook del Comune di Nichelino

"La protezione civile del Comune di Nichelino informa i cittadini che per le prossime 36 ore sono previste piogge che potrebbero determinare sul territorio situazioni di moderata criticità. Attenzione. Oltre a significativi innalzamenti idrometrici del torrente Sangone, si prevedono aumenti del livello d'acqua dei corsi minori con fenomeni di inondazionje delle aree limitrofe. Potrebbero allagarsi locali interrati e quelli posti al pian terreno lungo vie potenzialmente interessate da deflussi idrici. Prestare cautela lungo la rete viaria ed evitare di sostare in aree a rischio e in prossimità degli attraversamenti dei corsi d'acqua". Questo il messaggio apparso nella mattinata di oggi, venerdì 28 maggio 2021, sul profilo Facebook del Comune di Nichelino e che ha scatenato da una parte la paura e dall'altra (in coloro che hanno controllato le previsioni meteo) l'ilarità, visto che non è assolutamente previsto nulla di tutto questo. Ci sarà qualche nuvola e forse anche qualche sparuto temporale, ma sicuramente non ci sarà alcuna criticità.

Dunque, che cosa è accaduto? Nelle prossime ore è prevista a Nichelino un'esercitazione di protezione civile, ma purtroppo nessuno lo ha scritto su Facebook e così quel messaggio è apparso così, come se fosse un allarme autentico dato dall'amministrazione comunale. Che, dopo le segnalazioni ricevute, ha provveduto a correggere e a riparare il danno. "Si tratta di un messaggio che viene generato automaticamente dal sistema di emergenza - spiegano dall'amministrazione - e visto che l'esercitazione prevedeva una sorta di prova di comunicazione, questo lo ha generato anche se non era il caso".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaffe del Comune di Nichelino su Facebook: "Allerta per piogge e allagamenti". Ma è soltanto un messaggio di esercitazione

TorinoToday è in caricamento