Un anno fortunato? Tutti i riti per allontanare la sfortuna

Per i più superstiziosi

"Ci lusinga di più il cieco favore della fortuna che il riconoscimento dei nostri meriti". (Ennio Flaiano).

Ognuno è senza dubbio l'artefice della propria fortuna o sfortuna, ma è innegabile che quando si incontra il favore della sorte tutto diventa clamorosamente più facile. I più superstiziosi, però, credono ad una serie di credenze popolari capaci di allontanare la sfortuna dalla propria abitazione
Qui di seguito, vi proponiamo dieci riti scaramantici capaci di allontanare la sfortuna da casa:

1) Il sale a tavola 

Il sale versato in tavola porta male. Se succede basta raccoglierne un po' e lanciarselo dietro la spalla sinistra. 

2) Il piede sinistro

Pare che entrare in casa con il piede sinistro porti sfortuna. 

3) Ombrelli aperti in casa 

Un gesto da evitare assolutamente. A cosa serve l’ombrello? A ripararci quando piove. Se lo teniamo aperto in casa, quindi? Pioverà sfortuna. 

4) Il ferro di cavallo

Un ferro di cavallo è generalmente ritenuto un portafortuna a tutti gli effetti. Bisogna appenderlo nel verso giusto, in modo che formi una “U”. Viceversa? Guai in vista...

5) La campana tibetana 

Secondo la tradizione tibetana, suonare una campanella in tutte le stanze di una casa nuova è come scacciare la negatività per far spazio alla buona sorte. 

6) Il cucchiaio 

In alcune tradizioni si sostiene che il cucchiaio non vada mai tenuto con la mano sinistra. Il cucchiaio può anche essere premonitore di buona sorte: nel Nord Europa si crede che due cucchiai appoggiati vicino al piatto con la parte concava rivolta in basso indichino un imminente matrimonio. 

7) Non dormire davanti allo specchio 

Lo specchio è visto in molte culture come una finestra verso l’aldilà. Se ci credete e avete un letto frontale alla specchiera spostatelo: c’è chi sostiene che mentre si sogna l’anima lascia il corpo ed entra nello specchio senza trovare più la via del ritorno.

8) Il letto 

Restiamo nella “zona notte”. Ci sono due credenze sul letto che vanno per la maggiore. La prima è che scendere al mattino dal letto dalla parte sinistra possa portare male, perché la sinistra sarebbe il verso preferito dal demonio. Un’altra credenza vuole che se sono tre persone a sistemare le lenzuola, alla più giovane capiterà una sventura. 

9) Non girare il pane 

Quante volte l’abbiamo sentito dire dalla nonna? Pare che poggiando la parte curva della pagnotta sulla superfice della tavola porti sfortuna. 

10) Casa nuova, scopa nuova 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il folklore americano vuole che portare una vecchia scopa nella nuova abitazione significhi far entrare nella nuova dimora anche le energie negative che negli anni si sono diffuse in quella vecchia. Non solo. Pare che toccare i piedi di una donna nubile con la scopa condannerà la ragazza a non trovare mai marito. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Piemonte centri commerciali chiusi il sabato e la domenica (tranne gli alimentari)

  •  Piemonte, coprifuoco dalle 23 alle 5: firmata l’ordinanza

  • Torino: positiva al coronavirus esce e va in giro, denunciata per epidemia colposa

  • Incidente a Torino, auto finisce contro un palo: morta donna dopo l'urto violento

  • Coronavirus in Piemonte: il bollettino di domenica 25 ottobre 2020. Tasso di contagio al 18%

  • Incidente in strada a Torino: tram investe pedone e lo uccide

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento