Perché si dice: “Boja Fauss”

Dal dialetto piemontese: modi di dire, perle di saggezza

immagine di repertorio

Si pronuncia così come si scrive 'Boja Fauss' e significa letteralmente 'Boia Falso'. 'Boja Fauss'  non è una bestemmia: l’offesa contro il boia rappresenta un’espressione molto diffusa tra i torinesi ed i piemontesi, sia come imprecazione di rabbia, che, semplicemente e più comunemente, di stupore.

Poco importa se la sua origine sia legata ad un'imprecazione camuffata, contro Dio, in un tempo in cui la bestemmia rappresentava un grave reato, pesantemente sanzionabile o che all’origine fosse proprio rivolta al boia, figura detestata per il suo lavoro di carnefice di altri esseri umani.

“Boja fauss” è diventata espressione di uso comune, valida alternativa a quella contro Dio, proibita, più divisiva e meno accettata in pubblico.

Il boia invece, era proprio visto male da tutti perchè veniva pagato per togliere la vita ad altri essere umani ed imprecare contro di lui non dava affatto scandalo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Carne e pesce in cattivo stato di conservazione: denunciato titolare di un negozio

  • Paziente si lancia dalla finestra dell'ospedale: è gravissimo

Torna su
TorinoToday è in caricamento