“Insieme possiamo fermarlo”, videoricette e donazioni: #ChefperilPiemonte contro il Coronavirus

La solidarietà

immagine di repertorio

"Insieme possiamo fermarlo". Anche L'Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba ha risposto immediatamente all'emergenza Coronavirus ed ha aderito alla campagna della Regione Piemonte: gli chef della gastronomia piemontese faranno una donazione e gireranno una videoricetta che verrà condivisa sulla pagina Instagram della Fiera @tartufobiancoalba.

“Abbiamo chiamato a raccolta tanti chef che, con grande entusiasmo, hanno accettato la nostra sfida. In questo modo contribuiremo a raccogliere fondi e a diffondere l’importante campagna lanciata dal Piemonte, perché ogni chef a sua volta potrà coinvolgere altri colleghi. Siamo convinti che, tutti insieme, riusciremo a superare questo momento così complesso”, spiega la Presidente dell'Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba Liliana Allena.

La campagna è partita mercoledì 18 Marzo e sono già moltissimi gli chef che hanno aderito. La Presidente Allena ha dato il via all'iniziativa benefica con una video ricetta per la colazione, passando poi la palla a Davide Palluda, chef del Ristorante All'Enoteca di Canale, che ha cucinato una Tarte Tatin. Tra gli altri gli chef che hanno già aderito, ci sono:

  • Ugo Alciati, chef di “Guido Ristorante, "Villa Contessa Rosa” di Fontanafredda;
  • Massimo Camia, del Ristorante “Massimocamia” di La Morra;
  • Matteo Baronetto "Del Cambio” di Torino;
  • Michelangelo Mammoliti del Ristorante "La Madernassa" di Guarene;
  • Giampiero Vivalda del Ristorante "Antica Corona Reale" di Cervere;
  • Walter Ferretto Ristorante “Ilcascinalenuovo” a Isola d'Asti;
  • Federico Zanasi del Ristorante "Condividere" presso la Nuvola Lavazza di Torino;
  • Alfredo Russo del Ristorante "Dolce Stil Novo" presso la Reggia di Venaria.

L’attività dell’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba non si è mai interrotta, supportando le campagne di raccolta fondi della Regione Piemonte e tutte le straordinarie iniziative che stanno nascendo grazie alla disponibilità della rete degli chef piemontesi. In questi momenti difficili sta cercando di rafforzare il senso di comunità tra tutti i soggetti che nel corso degli anni hanno contribuito a far diventare grande la Fiera.

L’Ente è in stretto contatto con  gli chef tristellati Chicco e Bobo Cerea per quanto stanno organizzando a Bergamo, ma anche con gli chef piemontesi che si stanno attivando per la gestione dei pasti presso il Nuovo Ospedale Alba-Bra sito a Verduno.

“Riteniamo che la solidarietà sia un grande valore, che la fratellanza e l’amicizia ci aiutino a crescere e che la rete di relazioni costruita negli anni sia un grande patrimonio da tutelare. Per queste ragioni siamo sempre attivi e a disposizione di tutti coloro che con noi condividano questi valori e che attivino iniziative solidali” dichiara la Presidente Liliana Allena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento