Lunedì, 17 Maggio 2021
social

Facebook, furti di identità e truffe online in aumento: come scoprire se i propri dati sono stati hackerati

Gli utenti i cui account sono stati violati sono purtroppo oltre mezzo miliardo

Freepik License/Racool Studio

Password, generalità, spostamenti, indirizzi email, relazioni personali e numeri di telefono. Sono questi i dati sensibili di cui entrano in possesso gli hacker per usarli al fine di compiere furti di identità o frodi varie. L'allarme è stato lanciato da alcuni esperti e ricercatori della azienda di cyber intelligence Hudson Rock, che ha svelato come gli account violati, nel mondo, siano oltre mezzo miliardo. Tra i dati personali hackerati ci sono anche quelli di Facebook, il social più utilizzato al mondo.

Attacco hacker: le raccomandazione del Garante

Per riconoscere un probabile attacco hacker, il Garante per la Privacy invita a fare attenzione alle anomalie sul cellulare. L'improvvisa assenza di campo in luoghi in cui normalmente la ricezione è buona potrebbe essere il segnale che un criminale si è impossessato del nostro numero di telefono.

In tal caso bisogna contattare subito il call center del proprio operatore per verificare che qualcun altro non abbia chiesto e ottenuto il trasferimento dei nostri numeri su un'altra Sim.

Il Garante invita tutti gli utenti a "diffidare di eventuali messaggi di testo provenienti dal numero di telefono di persone che conosciamo, con i quali vengano chiesti soldi, aiuto o dati personali, perché potrebbe trattarsi di una truffa azionata da malintenzionati che si sono impossessati della nostra numerazione".

Dati hackerati? Quali sono i siti migliori per scoprirlo

Un sito è particolarmente noto per la sua capacità di scoprire se i propri dati sono stati hackerati o meno: si chiama Have I Been Pwned.  Inserendo la propria mail o il proprio numero di telefono se riesce a scoprire quante volte queste informazioni sono state violate.

Un altro indirizzo molto interessante per verificare di non essere stati coinvolti in una violazione di dati online è Firefox Monitor. Uno strumento molto semplice da usare che trovate a questo indirizzo

Cosa fare in caso di violazione

Gli esperti, qualora scopriste che i vostri dati sono stati violati, consigliano di cambiare le password legate ai siti compromessi.  Suggeriscono, inoltre, di non usare più il numero di telefono associato a Facebook per l'autenticazione a due fattori.

fonte foto: Freepik License/Racool_studio 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Facebook, furti di identità e truffe online in aumento: come scoprire se i propri dati sono stati hackerati

TorinoToday è in caricamento