L'aquilone: come costruire il gioco più bello per le giornate di vento

Il materiale e le fasi della costruzione

immagine di repertorio

Far volare un aquilone, nelle giornate di vento è il gioco più bello, non c’è videogioco che regga il confronto. Lo spettacolo di un aquilone nel cielo, il senso di libertà, di orgoglio e di gioia che trasmette lasciano incantato ogni bambino. Anche i grandi non restano indifferenti perché è veramente una bella sensazione.

In commercio, ovviamente, possiamo trovare ottimi aquiloni, ma costruirne uno e farlo volare è un’altra cosa. Così è un gioco completo, che unisce disegno, manualità, colori e fantasia nella fase della costruzione, alla corsa all’aperto, inseguendo il vento, quando è il momento del volo.

Un aquilone deve essere leggero, per volare più facilmente, ma abbastanza robusto per resistere all’urto della caduta.

Ecco la nostra guida per costruirlo con il fai da te.

Come costruire un aquilone con il fai da te: il materiale

Per costruire un aquilone occorrono:

  •  2 stecche di legno flessibili, sottili ma resistenti;
  •  carta colorata, plastificata, leggera;
  • nastro adesivo trasparente;
  • pennarelli;
  • forbici;
  • spago;
  • molletta per i panni.

Le stecche di legno si trovano facilmente in qualsiasi negozio di bricolage, mentre le carte plastificate sono in vendita in tutte le cartolerie. In alternativa ai fogli plastificati possiamo usare qualsiasi tipo di carta leggera, l’importante è che sia resistente. Chi preferisce, al posto dello spago può usare il filo da pesca.

Come costruire un aquilone con il fai da te: le fasi della costruzione

  • scegliamo due stecche di legno, una deve essere più lunga dell’altra. In base alla lunghezza delle stecche otterremo un aquilone più o meno grande;
  • leghiamo saldamente a croce le due stecche con lo spago, formando così lo scheletro dell’aquilone;
  • prendendo come riferimento le stecche, ritagliamo la carta plastificata dando la classica forma romboidale degli aquiloni.
  • fissiamo la carta alle stecche di legno aiutandoci con il nastro adesivo in modo che l’aquilone possa resistere anche alle più forti folate di vento;
  • con i pennarelli disegnamo e coloriamo il nostro aquilone con tutta la nostra fantasia.
  • possiamo anche aggiungere delle sottili strisce di carta ai lati e sulla coda dell’aquilone fissandoli sempre con il nastro adesivo;
  • al punto di incontro delle due stecche leghiamo uno spago lungo più o meno 5 metri e avvolgiamoli sulla molletta.

Il nostro aquilone è pronto per farci divertire alla prima giornata di vento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Torino, abbraccia e bacia una bambina di sette anni al parco: arrestato

  • Meteo, Torino e il Piemonte avvolti dall'aria artica dalla Groenlandia: è in arrivo la neve

  • Come cambia il mercato immobiliare di Torino dopo il lockdown: l'analisi quartiere per quartiere

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: cosa bisogna fare per avere i codici e vincere fino a 5 milioni

  • Zona Arancione: estesa apertura negozi, maggiori controlli, dentro e fuori, nei centri commerciali

Torna su
TorinoToday è in caricamento