rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
social

Da "Reazione a catena'' alla musica: tre torinesi svelano “Il coccodrillo come fa”

Una canzone tutta da ballare

Non c’è nessuno che sa il coccodrillo come fa. Si tratta di una delle poche certezze che tutti hanno da tempo ormai immemore, almeno fin dal 1993, quando il brano interpretato da Carlo Andrea Masciadri e Gabriele Patriarca, su testo di Oscar Avogadro e musica di Pino Mascara, vinse lo Zecchino d'Oro.

Gli unici che sembrano conoscere la risposta sono Marco Turano, Alberto Arnone e Luca Procopio, tre torinesi che hanno recentemente partecipato a ‘Reazione a catena’ con il nome di ‘Coccodrilli’.

Durante il programma hanno spiegato il motivo, calcistico, per cui hanno scelto proprio questo nome. Una gag che ha strappato un sorriso a Marco Liorni, il conduttore del noto show di RaiUno e che ora vorrebbe essere d'ispirazione per fare qualcosa di ancora più grande.

I tre hanno deciso di pubblicare un singolo per svelare a tutti “Il coccodrillo come fa”. Un brano che nasce per essere cantato e ballato ma che ha soprattutto l’obiettivo di portare un po' di leggerezza, un pizzico di ironia e di buon umore, in un periodo così difficile. Tutta Italia dal 1993 si chiede: "Il coccodrillo come fa?" Ecco la risposta, a ritmo di musica, de "I coccodrilli".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da "Reazione a catena'' alla musica: tre torinesi svelano “Il coccodrillo come fa”

TorinoToday è in caricamento