Perchè si dice: “Bruta ròba vnì vej"

Dal dialetto piemontese: modi di dire, perle di saggezza

immagine di repertorio

Si pronuncia come si scrive ed è un modo di dire vecchio come il mondo, presente in tutti i dialetti e le lingue del mondo. Vero più che mai in questo periodo di coronavirus. Venir vecchi già non è un bell’affare ma teniamo presente che “vnuma vej se tut a va bin”. E “andrà tutto bene” è l’augurio del momento che tutti ci facciamo.

Allora ai nostri vecchi che agli acciacchi dell’età, devono aggiungere l’essere considerati ed essere oggettivamente le persone più a rischio.

Ai nostri vecchi dobbiamo garantire la massima attenzione:

  • aiutarli a restare isolati il più possibile (ad esempio facendogli la spesa);
  • non farli sentire troppo soli (ad esempio chiamandoli spesso al telefono);
  • aumentare al più presto la disponibilità di cura (posti in terapia intensiva, numero di medici e di infermieri, ecc.);
  • dobiamo restare tutti, ma proprio tutti, tranne le persone che hanno reali necessità di spostarsi, per lavoro in primis, a casa. Solo in questo modo, potremo evitare che un picco eccessivo dell’epidemia travolga il nostro sistema sanitario rendendolo insufficiente a curare tutti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Dieta, metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunciare ai propri alimenti preferiti

  • Torino, colta da malore, stramazza al suolo: muore in ospedale nonostante i soccorsi dei civich

Torna su
TorinoToday è in caricamento