Giovedì, 24 Giugno 2021
social

Dal Piemonte al Veneto, la più grande bonifica del fiume Po: dove saranno gli interventi nel torinese e come partecipare

Domenica 23 maggio

Plastic Free

Il conto alla rovescia è già cominciato. Domenica prossima, 23 maggio, l'associazione Plastic Free si lancia in una grande e nobile sfida: realizzare la più grande bonifica del fiume Po, dal Piemonte al Veneto. Nella nostra Regione saranno 10 i comuni coinvolti: Torino, Alpignano, Moncalieri, Cafasse, Ivrea, Vercelli, Alessandria, Asti, Galliate e Verduno.

Il Po ha una lunghezza di 650 km di lunghezza e ha 71 mila km quadrati di estensione. La sua sorgente è sul Monviso, al Pian del Re. Bagna la città di Torino e in Piemonte attraversa le province di Torino, Cuneo, Vercelli, Alessandria. Il bacino idrografico del fiume Po e dei suoi affluenti corrisponde ad un’area molto estesa, industrialmente avanzata e su cui vivono 20 milioni di cittadini consumatori.

Pulire gli argini del fiume più importante e famoso d’italia è molto importante. Basti pensare che ogni anno una persona produce circa 460 chili di rifiuti l’equivalente del peso di un orso polare. Secondo lo studio condotto da A.I.C.A. e dall’European Research Institute, il fiume Po, quella stessa quantità, la riversa sotto forma di microplastiche in una sola ora nel mare Adriatico.

“Oltre alla plastica – sottolineano sul sito della Onlus Plastic Free -   ci sono rifiuti di ogni genere, spesso abbandonati in maniera abusiva nelle vicinanze del fiume, divorati dalla prima piena. Un inquinamento sempre più pericoloso che impatta quotidianamente sull’intero ecosistema, in particolare quello marino e di conseguenza sull’uomo.

‘Un po’ prima del mare’, domenica 23 maggio

Per salvaguardare l’ambiante Plastic Free Onlus sottolinea quanto sia importante andare a monte del problema, riuscendo a fermare questi rifiuti prima che raggiungano il mare.

Per questo ha organizzato per domenica, 23 maggio, l’evento ‘Un po’ prima del mare’ che prevede 50 appuntamenti di pulizia in contemporanea in quattro Regioni: Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto.

L’obiettivo della giornata di sensibilizzazione, organizzata dall’associazione Plastic Free, con il supporto di Flowe, Regina (Gruppo Sofidel) e Roberto Collina, sarà quello di rimuovere oltre 50.000 chilogrammi di rifiuti dall’ambiente. Saranno oltre 5mila i volontari, uniti sotto le bandiere blu di Plastic Free. L'Università del Piemonte Orientale parteciperà ufficialmente con docenti, studenti, dipendenti e famigliari.

“Il Pianeta ha costantemente bisogno del nostro amore, non possiamo attendere le festività dedicate dell’ambiente per ricordarci di fare la nostra parte – ha commentato Luca De Gaetano, presidente di Plastic Free – Il nostro invito a partecipare è aperto a tutti, a coloro che credono in un futuro migliore e a coloro che amano la concretezza della nostra associazione”.

“L’invito a partecipare è sempre rinnovato, auspichiamo di essere tanti per fare al meglio il lavoro di pulizia delle sponde del nostro fiume Po, chiunque volesse partecipare può iscriversi sul nostro sito tramite la sezione “eventi” “ dice Giulia Zaccaro, referente regionale di Plastic Free.

Per trovare ulteriori informazioni rispetto ai singoli eventi previsti il 23 maggio in Piemonte, consultare il sito Plastic Free Onlus alla sezione Eventi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Piemonte al Veneto, la più grande bonifica del fiume Po: dove saranno gli interventi nel torinese e come partecipare

TorinoToday è in caricamento