menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Vaccini anti covid in Piemonte, al via le preadesioni per chi ha tra i 60 e i 69 anni

Entro il 15 aprile dovrebbe terminare la somministrazione della prima dose per gli over 80

Da giovedì 8 aprile chi ha un'età compresa tra i 60 e i 69 anni potrà prenotare il vaccino anti covid (qui le indicazioni per la prenotazione). Sono inclusi coloro che sono nati nel 1961. Lo ha formalizzato ieri la Regione Piemonte dopo l’annuncio dei giorni scorsi del governatore del Piemonte Alberto Cirio.

La preadesione alla campagna vaccinale avverrà con le stesse modalità utilizzate per gli over 70, quindi attraverso il portale regionale ilpiemontetivaccina.it.  

Intanto la prima fase della campagna vaccinale, quella per gli over 80 e il personale scolastico, non si è ancora conclusa in Piemonte: è previsto infatti che entro il 15 aprile tutti gli over 80 (eccetto i non trasportabili) saranno vaccinati con almeno una dose, come pure il personale scolastico. Per quanto riguarda gli over 70 invece, l'avvio della somministrazione dei vaccini è iniziata il 29 marzo, mentre la vaccinazione dei disabili gravi e degli estremamente vulnerabili è partita il 26 marzo.

Dall’inizio della campagna vaccinale in Piemonte si è proceduto all’inoculazione di 870.316 dosi (di cui 319.043 come seconde), corrispondenti all’85,1% di 1.022.580 finora disponibili per il Piemonte. Sabato 3 aprile sono arrivate e sono state distribuite 90.500 nuove dosi di AstraZeneca.

Continua a leggere su TorinoToday

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento