Salute, apre a Torino il centro per curare la tosse cronica

Presso l'ospedale Koelliker

Il Koelliker

È appena stato inaugurato a Torino, presso l'ospedale Koelliker, il Centro Malattie pneumologiche con il percorso della tosse cronica. Si tratta di una risposta terapeutica unica nel panorama sanitario locale per tentare di risolvere un fastidio all'apparenza banale, ma che colpisce fino al 18% della popolazione.

Inquinamento in aumento

La causa? L'esposizione, soprattutto nelle grandi città, all'inquinamento ambientale, purtroppo in aumento. La sindrome da ipersensibilità alla tosse o tosse cronica - che perdura più di 8 settima - è un disturbo tanto comune quanto complesso che può limitare sensibilmente la qualità della vita, con ricadute fisiche ma anche psicologiche e sociali.

Un approccio polispecialistico

La nuova divisione dell’ospedale, in corso Galileo Ferraris, si avvale di diversi specialisti in malattie dell’apparato respiratorio che dispongono delle più moderne e complete attrezzature mediche per la diagnosi e la terapia secondo le linee guida più all’avanguardia in materia, già in vigore in Australia e negli Stati Uniti. Il disturbo della tosse, al Centro Pneumologico, viene esaminato, tramite tecnologie avanzate, all'interno di di un sistema polispecialistico che coinvolge il pneumologo-fisiopatologo respiratorio, lo specialista in ORL, il gastroenterologo, il neurologo, il foniatra e il logopedista. I risultati ottenuti poi verranno condivisi tra colleghi per formulare una diagnosi più chiara possibile.

L’accesso al Centro, dotato dei macchinari più all’avanguardia nel mondo, potrà avvenire privatamente e in convenzione con il Ssn e il paziente, preso in carico da uno degli specialisti coinvolti nel progetto, sarà portato di volta in volta all’attenzione dei colleghi per completare il miglior percorso diagnostico-terapeutico condiviso e organizzare il corretto follow-up clinico.

"La tosse è un sintomo"

“La tosse è un sintomo, non una patologia – spiega il Professor Pellegrino, Responsabile del Centro Pneumologico – che può accompagnare tantissime malattie. Anche l’assunzione di alcuni farmaci può causare tosse della durata di mesi o addirittura anni. Questo avviene per una stimolazione dei neurosensori localizzati nelle prime vie respiratorie e con il tempo anche di alcuni tratti del sistema nervoso centrale, dove i segnali della tosse vengono trasferiti. Così la tosse - continua - può comparire anche per stimoli minori: parlare al cellulare, la variazione della temperatura dell’aria respirata, gli acari della polvere o lo smog, diventando refrattaria ai classici trattamenti medici”.

Potrebbe interessarti

  • Bevute eccessive: gli effetti immediati, il post-sbornia, i rimedi

  • I pericoli in mare e in piscina: l’acqua alta e la congestione

  • Pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Peperoncino: tutti i rimedi al bruciore

I più letti della settimana

  • Ragazza arriva in ospedale per un trapianto di cuore, ma i medici salvano il suo

  • Tragedia nel condominio: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Scontro frontale tra moto e auto: due centauri sbalzati via per diversi metri, sono gravi

  • Marito uccide la moglie con una lima da modellismo, dopo qualche ora si costituisce

  • Rimane appesa alla ringhiera del balcone poi cade nel vuoto: ragazza in gravi condizioni

  • Viene travolta da un'auto mentre attraversa la strada: è grave in ospedale

Torna su
TorinoToday è in caricamento