Coronavirus, al via i tamponi "Pit Stop": il test senza scendere dall'auto

Solo per pazienti positivi asintomatici

Sul territorio dell'Asl To3 prende via oggi, giovedì 2 aprile, "Pit Stop",  il test di controllo da Covid-19 per persone positive e non più sintomatiche. I pazienti stessi si recheranno autonomamente, nei luoghi e negli orari indicati, per l’esecuzione del tampone  in modo rapido e sicuro, senza scendere dall’auto.

Le sedi individuate per il progetto “Pit Stop”, distribuite su tutto il territorio AslTo3, sono: Villa Rosa a Collegno; il polo sanitario di via don Sapino a Venaria; il presidio territoriale Orbassano; il polo Sant'Agostino di Avigliana; l'ospedale di Susa; l'ospedale di Pinerolo e il presidio ospedaliero di Rivoli.

Un test di verifica 

Il progetto è dedicato ai pazienti Covid positivi in sorveglianza sanitaria e in isolamento domiciliare, che necessitano di test con tampone per la verifica della negatività virologica. In questi casi sono previsti due test negativi, a distanza di almeno 24 ore l’uno dall’altro, secondo le indicazioni dell’Istituto Superiore di Sanità.

Si tratta di persone asintomatiche o con sintomi lievi, in grado di mettersi alla guida di un veicolo o che abbiano la possibilità di essere accompagnati da un’altra persona in condizioni di sicurezza, mantenendo la massima distanza possibile e indossando guanti e mascherina.

Sei tamponi all'ora

L’obiettivo è quello di rendere più efficiente la procedura di esecuzione dei test, ottimizzando i tempi e quindi aumentando il numero complessivo di tamponi eseguibili in giornata: in media è previsto un tampone ogni 10 minuti, per un totale di 6 tamponi l’ora.

Sarà il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica dell’Azienda Sanitaria a contattare telefonicamente il paziente, ad accertarsi delle sue condizioni cliniche, dell’idoneità all’esecuzione del tampone di controllo in modalità “drive through” e a comunicargli data, orario e relative procedure di accesso alla sede di esecuzione del test.

 " L’esecuzione del test in modalità “drive through” – commenta il Direttore Generale ASL To3 Flavio Boraso – è una modalità in fase di sperimentazione anche in altre aree del paese. Consente di aumentare, attraverso una ottimizzazione delle risorse e una migliore efficienza dell’organizzazione dei servizi, la capacità di controlli eseguibili giornalmente e di far fronte alla necessità, sempre crescente, di test per i pazienti a domicilio. In particolare per le persone in attesa di accertamento della guarigione e di uscita all’isolamento.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Blocchi auto per 37 comuni dal 1 ottobre 2020: varato il regolamento

  • La porta di casa è bloccata e la proprietaria non può entrare: la polizia trova un uomo che dorme all'interno

  • Non sente il fratello da tre ore: gli agenti lo trovano vivo in casa e riescono a salvarlo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento